Cina: GM prende, FIAT lascia (forse)

di Andrea Guida Commenta

La Cina è la “nuova El Dorado” dove tutte le case automobilistiche del mondo cercano di affermarsi quanto prima possibile accaparrandosi sostanziose fette di mercato.

A conferma di ciò arriva la notizia che General Motors sta per aprire un nuovo centro di ricerca molto avanzato (e costoso visti i 250 milioni di dollari investiti sola nella prima fase!), teso alla scoperta di nuovi tipi di carburanti.


Ma nel mondo si sa: c’è chi viene e chi va, chi prende e chi lascia e in tutto questo pare proprio che la FIAT stia per dire “ciao ciao” alla partnership con la cinese Nanjing Auto, a causa di accordi non mantenuti e poche attenzioni dimostrate.

Insomma, che sia di andata o ritorno, il viaggio verso la Cina è sempre più una tappa fondamentale per tutte le case automobilistiche che vogliono avere un ruolo da protagonista nel mercato mondiale, e noi di UltimoGiro non possiamo che continuare a seguire con interesse tutte queste vicende!

Fonti: Repubblica | Automotive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>