F1, la McLaren non abdica: Red Bull avvertita

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Nonostante la debacle di Silverstone, la McLaren non ha alcuna voglia di mollare la presa e, nella corsa al mondiale di Formula 1, lancia il guanto di sfida. Nella gara di casa, la sola nota lieta (se un quarto postoi può definirsi tale) è stata il piazzamento di Lewis Hamilton, finito un gradino sotto al podio.

Il team principal della scuderia, Martin Whitmarsh, è stato reattivo nel pronunciare parole combattive e di ottimismo: per il gruppo di Woking, il campionato è tutt’altro che concluso. Se Hamilton ha rallentato il ritmo per risparmiare carburante, Button è stato frenato da un errore al pit-stop ma Whitmarsh non molla:

“Sebbene siamo più lenti degli avversari, la squadra continuerà a spingere spingere duro per ribaltare la situazione e tornare sul gradino più alto del podio. Sebastian Vettel e le Red Bull stanno facendo un lavoro fantastico. Ovviamente nè il pilota nè la scuderia hanno vinto ancora ma finora sono stati in grado di mettere in cantiere  punti preziosi. Il nostro obiettivo come quello dei piloti è di non mollare. Continueremo a spingere e vedremno se potremo competere con lui e vincere alcune gare e poi chissà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>