SRT Viper, primo esemplare venduto all’asta

di Marco Mancini Commenta

Si è parlato tanto nei giorni scorsi della SRT Viper, il nuovo gioiello di casa Chrysler che è stato appena annunciato al Salone di New York 2012.

La casa automobilistica americana ha però avuto una grande idea che è al contempo pubblicitaria e remunerativa. Trattandosi della prima SRT Viper della storia della casa di Detroit, la prima auto che uscirà dalla catena di montaggio verrà messa all’asta anziché venduta tramite concessionario come tutte le altre.

Non cominciate però a gridare allo scandalo per il modo spicciolo con cui la Chrysler ha intenzione di far cassa. Il ricavato di quest’asta, che si terrà ad Orange County, andrà donato in beneficienza per intero all‘Austin Hatcher Foundation For Pediatric Cancer, un istituto che cura i bambini malati di cancro. Un bel gesto per un’auto che ha tutta l’aria di essere una “cattiva”, come già il nome lascia intendere.

DA CORSA E DA STRADA – Questo Istituto è una vecchia conoscenza dell’automobilismo visto che è sostenuto anche dall’American Le Mans Series, campionato in cui proprio quest’auto correrà (in un modello diverso rispetto a quello che vedremo su strada) ed in cui già gareggiano due vetture Chrysler. Il prezzo di partenza non è ancora stato reso noto, anche se si parla di “milioni” visto che si tratta, oltre che di un’auto eccezionale, anche di un pezzo unico e quantomeno storico.

Anche se le prime foto sono già state fatte circolare però, ancora la prima SRT Viper non c’è. Ci sono soltanto prototipi in circolazione, dato che la prima autovettura dovrebbe uscire dalla fabbrica entro la fine dell’anno ed essere commercializzata (probabilmente anche in Europa) nei primi mesi del 2013. Se volete conoscere ulteriori dettagli su questa bellissima auto, realizzata peraltro in collaborazione con la Ferrari, potete approfondire l’argomento con altri articoli a lei dedicati.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>