Whitmarsh difende Pirelli: E’ frustrante, ma un bene per lo sport

di Sebastiano Cucè Commenta

Il team Principal della McLaren ammette che la situazione attuale in Formula 1 è parecchio impegnativa.
whitmarsh difende pirelli e frustrante ma un bene per lo sport
L’imprevedibilità delle gomme sta mischiando le carte in tavola, rendendo sempre meno scontati i risultati, ma soprattutto complicando le previsioni delle squadre ad ogni gara. Martin Whitmarsh ha confessato che in tutta la sua carriera sportiva non ha mai trovato tanto difficile azzeccare un pronostico.


hamilton button whitmarsh
PIRELLI MANIA – Dietrich Mateschitz, proprietario della Red Bull, ha detto che quest’anno le gomme hanno una pesantissima incidenza sulla determinazione in pista. Secondo Whitmarsh questo è giusto, ma l’inglese ha preso le difese dei produttori, sostenendo che non è una loro colpa:

Io non voglio essere un critico della Pirelli. Se avessero fatto un pneumatico facile da usare poi in un certo senso, probabilmente, tutte le squadre, i piloti e gli ingegneri sarebbero molto più a loro agio in quello che fanno ogni fine settimana, ma i tifosi e lo spettacolo ne verrebbero influenzati negativamente.

Come team principal e come concorrente all’interno di questo business, assisto alle frustrazioni di come la significativa incidenza degli pneumatici sia diventata una sfida, ma da questo abbiamo messo su un inizio straordinario in questa stagione. Siamo al 25 per cento del percorso, con ogni gara con un costruttore e un pilota vincente diverso

jean todt whitmarsh
PREVISIONI DIFFICILI – Conoscere il livello della propria squadra alla vigilia di un Gran Premio è sempre stato un duro lavoro, ma il team principal della McLaren ha detto che mai in tutta la sua carriera si è presentato un anno così confuso come questo

Dare previsioni in F1 di solito è piuttosto complicato, ma non è mai stato così difficile nei miei 20 anni in questo sport

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>