Il Mugello è tricolore

di Paolo Riva Commenta

E’stato un GP d’Italia quello del Mugello che potremmo definire “Full Italian”. 3 categorie e 3 vittorie “azzurre” il borsino di fine giornata. Un risultato fenomenale che non fa altro che confermare la leggenda del “super-power” che i corridori di casa solitamente hanno.

In 125 la vittoria di Simone Corsi è arrivata sul filo di lana mettendo in fila, in volata, Talmacsi ed Espargaro. Grazie a questa vittoria e al 4° posto del leader della classifica Mike di Meglio, Corsi può definitivamente raggiungere la vetta, seppur in comproprietà con il francese, a quota 87.

250 da panico con la vittoria del cotonato Simoncelli in sella a Gilera. Da panico perchè all’ultimo passaggio dal rettilineo un cambio di direzione di del pilota italiano ha tagliato la strada allo spagnolo Hector Barbera, toccandogli il freno anteriore e spedendolo così fuori gara. A seguire il “Sic” arrivano Debon e Luthi.

Infine la meraviglia nella MotoGP con la settima meraviglia creata dal mitico Valentino Rossi che nel circuito di casa dimostra prima di tutto di non essere un pilota finito, come molti già l’anno scorso lo avevano catalogato, ma soprattutto di avere voglia di esserci e di vincere in questa motoGP. Con la vittoria al Mugello per il Vale sono 12 punti di vantaggio su Pedrosa. Occhio raga il 46 se ne sta andando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>