F1 2012, Trulli l’ultimo italiano

di Sebastiano Cucè 1


Vitantonio Liuzzi è fuori dai giochi, così l’unico rappresentante del tricolore rimasto in Formula 1 è l’abruzzese Jarno Trulli. Voci dal paddock lo volevano fuori dalla Caterham per far spazio al russo Vitaly Petrov che carico di sponsor sta cercando un sedile per il 2012, ma qualcosa di inaspettato, accaduto proprio al termine dei test di Jerez porta a pensare che l’italiano sarà vincolato, almeno per quest’anno, con il team malese.



IL DOPO JEREZ – sabato mattina a Jerez non era presente più nessuna squadra. Tutte sono tornate nelle loro sedi per lavorare sui dati raccolti e prepararsi al prossimo appuntamento a Barcellona. Tutte ma non la Caterham che è riuscita ad ottenere ancora per un giorno la pista a fine di potervi effettuare delle riprese a scopo pubblicitario. L’importanza di questo evento è che Jarno Trulli era presente, a dimostrazione che la squadra ha riservato uno speciale interesse per il 37enne. La Gazzetta dello sport ha scritto:

E’ una buona notizia, perché potrebbe significare che il sedile del pilota di Pescara è al sicuro, così da garantire almeno un pilota italiano nel campionato

Tre anni con la squadra vestita di verde, squadra che secondo Jarno ha finalmente pagato il prezzo di essere entrata di recente in Formula 1, costruendo finalmente una macchina che sia in grado di recuperare il grosso gap dalle restanti macchine. Anche se Trulli ha avuto occasione di provare la macchina per una sola giornata, a differenza di Heikki Kovalainen, ha definito la nuova CT01 come macchina definitivamente progredita.

Gli scorsi anni il pilota lamentava soprattutto problemi di guidabilità, ma dopo Jerez qualcosa è apparso decisamente migliore:

Il servosterzo è buono – siamo in grado di mantenere la messa a punto

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>