Alfa Romeo Mi.To

di Danilo D'Agata 14

111.jpg

L’abbiamo attesa con ansia e curiosità la sportiva compatta della casa del Biscione che ora ha un nome ed un volto definitivo: Alfa Romeo Mi.To.
Verrà venduta in Europa a partire da luglio 2008, e successivamente in tutti i principali mercati, mentre la presentazione alla stampa è fissata per giugno.

Moderna ed innovativa, si nota da subito la forma della vetratura laterale, delineata da linee a giorno, la forma dei proiettori e dei fanali posteriori a LED. Nella parte frontale, attorno alla fanaleria si estende invece un distintivo elemento di personalizzazione: una cornice, con trattamenti materici e colori diversi, che disegna un elegantissimo effetto eye-liner, proprio per rimarcarne stile e aggressività.

Una vettura moderna, innovativa, con un nome che ricorda la storia della Casa del Biscione. Alfa Mi.To ha un forte significato evocativo, scelto come segno del profondo legame tra passato e futuro del Marchio: tra Milano, città del design che ha dato i natali allo stile della vettura, e Torino, che ne vedrà la realizzazione industriale. Decisione accurata, che evidenzia la forte volontà della Marca di consolidare le sue radici milanesi.

Gli interni sono caratterizzati dalla forte personalità del cruscotto e dei sedili, che rappresentano l’espressione più evoluta dello stile “Made in Italy”. Ogni dettaglio è stato accuratamente scelto per poter unire lo stile sportivo e temperato, al comfort e con alta qualità dei materiali.


211.jpg

Al lancio sul mercato saranno presenti 4 motorizzazioni, tutte caratterizzate dalla sovralimentazione Turbo, sia nella versione Benzina 1.4 T-Jet che Diesel 1.6 e 1.9 MultiJet. L’entry-level sarà il da 90 Cv, fino a raggiungere la potenza massima di 155 Cv, con la previsione di un ulteriore ampliamento della gamma con potenze ancora maggiori. La velocità massima supererà i 200 Km/h e per le versioni più sportive è già prevista l’adozione del sistema Q2 per il differenziale.

Sarà montato il nuovo dispositivo “DNA” che agisce su motore, freni, sterzo, sospensioni e cambio, consentendo tre diversi comportamenti della vettura, in base allo stile di guida più adatto alla situazione o ai desideri del cliente: super sportivo (Dynamic), urbano (Normal), di massima sicurezza anche in condizioni di difficile aderenza (All weather). Mi.To è la prima vettura nel suo segmento ad offrire un contenuto tecnologico così innovativo.

Performance e handling sono stati studiati e ottimizzati per dare il massimo del piacere di guida in totale sicurezza. Mi.To offre infatti un assetto sportivo da vera Alfa Romeo, caratterizzato dalle sospensioni contrattive, di serie su tutti gli allestimenti e motorizzazioni, che riducono notevolmente il rollio e dal massimo della sicurezza attiva, passiva e preventiva: sistema di stabilità VDC di serie e una struttura del veicolo già progettata per ottenere il massimo rating Euroncap futuro.

Il prezzo di vendita al lancio, per la versione base sarà tra i 14.300 ed i 15.700 Euro.

Commenti (14)

  1. ma come si fa a chiamrla mi.to, milano torino? ma chi lavora al marketing? topolino? e’ un’alfa!!!! si vede che non volete venderla?

  2. mah.. i fari della 500 su una alfa fanno abbastanza ribrezzo.. il dietro è copiato dalla punto… conclusione: mi sembra proprio un aborto.

  3. ma quale MITO sembra una cariola

  4. effettivamente i vertici Alfa potevano sforzarsi maggiormente per pensare ad un nome piu piacevole, per quanto riguarda l’auto in se a me piace, tenendo sempre conto che sara’ inquadrata come entry-level Alfa Romeo quindi ci puo’ stare il fatto che abbia la stessa fanaleria posteriore della nuova Bravo….costano praticamente la stessa cifra!!!

  5. Benedette le vecchie alfa di una volta…quelle si che erano ALFA..indistruttibili potenti,di facile intervento in caso di guasto…altro che progresso regresso…

  6. certo che per il nome potevano sforzarsi un po’ di più, ma l’auto è davvero figa! 🙂

  7. l’Alfa è sempre l’Alfa!

  8. mito… mica tanto.

  9. a me piace la macchina ed anche il nome 🙂

    ciao a tutti

  10. Effettivamente anche secondo me si poteva trovare un nome decisamente migliore di questo!

  11. E’ una cosa obrobriosa, “Mi.to” ma de che?
    Le ALFA erano un’altra cosa!
    Cari creativi…………………………

  12. forse in questi ultimi anni nessuno lo ha notato,ma la maggior parte delle vetture ferme in autostrada con il cofano aperto,sono per la maggior parte ALFA ROMEO i maggiori problemi riscontrati appartengono alle centraline elettroniche…W le vecchie ALFA !!

  13. Dietro mi piace molto (anche se effettivamente è quasi uguale alla Bravo… Davanti invece un po’ meno… Mi sembrano troppo grandi i fari anteriori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>