Audi, in previsione una nuova plug-in ibrida per il mercato cinese

di Gtuzzi Commenta

Ormai, la Cina si sta sempre più affermando come il primo mercato automobilistico in tutto il mondo e i vari marchi stanno facendo a gara per accaparrarsi una quota più o meno elevato di tale mercato.

audi plug in ibrida cina
Anche Audi non è indifferente al fascino ed al richiamo del mercato cinese e, per tale ragione, il marchio con i quattro anelli ha preso la decisione di comunicare in via ufficiale il suo progetto di realizzare una vettura plug-in ibrida, al fianco del partner cinese First Automotive Works (acronimo FAW).

audi plug in ibrida cina

FUNZIONERA’ ANCHE CON LA PRESA ELETTRICA

Proprio durante un evento che è stato messo in piedi per celebrare il quarto di secolo raggiunto dalla collaborazione con i suoi partner cinesi, Rupert Stadler, ovvero il boss di Audi, ha voluto congratularsi con i suoi colleghi e ha anche svelato parte del progetto che prevede il lancio, solo ed esclusivamente sul mercato cinese, di una vettura con una motorizzazione ibrida ricaricabile.
Il boss del marchio tedesco, per il momento non ha voluto rilasciare ulteriori informazioni e dettagli, ma si è preso la briga di confermare che questa nuova vettura potrà contare su un motore a combustione interna, al fianco di un propulsore elettrico.
Questa nuova vettura plug-in ibrida si potrà ricaricare sfruttare una tradizionale presa elettrica, senza dover per forza di cose impiegare un particolare caricatore: certamente un bel vantaggio che potrebbe spingere ancora di più questo progetto sul mercato cinese.

POCHE INFORMAZIONI

Per il momento, non sono state rilasciate delle informazioni utili per capire quale sarà il modello che verrà mantenuto come base, né il momento in cui verrà lanciato sul mercato, anche se Stadler ha sostenuto che si tratta di un progetto davvero fondamentale, sopratutto per cementare una buona posizione a livello internazionale.
La nuova vettura plug-in ibrida, quindi, dovrebbe dare una cospicua mano al costruttore tedesco per quanto riguarda il raggiungimento della quota di due milioni di vetture prodotte entro il 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>