Chrysler 300, foto ufficiali

di Riccardo Guerra Commenta

La casa automobilistica americana Chrysler presenta ufficialmente la nuova 300, in anteprima, attraverso internet, come fece, in precedenza, per la nuova Chrysler 200, poco prima del Salone di Los Angeles 2010, lo scorso novembre. La presentazione della berlina di segmento F del costruttore nordamericano, uno dei partner di Fiat S.p.A., è stata decisa per il Salone di Detroit 2011 (10-24 gennaio), cioè fra un mese circa. Dopo sette anni di carriera, Chrysler 300C va in pensione, perde la “C”, ma rimane fedele alla propria immagine.

Non aspettatevi di vederla in Europa, almeno, non con questo aspetto. Perchè? vi domanderete: semplice: non c’è posto, nel piano di Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat S.p.A. e dell’azienda statunitense, per far sbarcare nel Vecchio Continente la nuova Chrysler 300: per lei la sorte è finire nella gamma Lancia, con le dovute modifiche (quali, ancora, non lo si sa). La commercializzazione della berlina, Chrysler 300, avverrà a partire dalla primavera del prossimo anno: la gamma di motori?

Per la tre volumi, lo scaffale del Gruppo Chrysler ha riservato il nuovo motore 3,6 V6 Pentastar, in grado di erogare 295 cavalli e 350 Nm di coppia massima, il motore 5,7 litri HEMI, in grado di sviluppare 365 cavalli e 530 Nm di coppia massima, e il motore 6,4 V8 HEMI, riservato alla versione SRT8, in grado di sviluppare 476 cavalli e 637 Nm di coppia massima. Tutti benzina. La nuova Chrysler 300 sarà dotata di trazione posteriore o di trazione integrale (tuttavia, non siamo informati in merito agli accostamenti motore-trazione), di sterzo elettro-idraulico e di una serie di accessori Premium, tra cui sedute riscaldabili e refrigerate (così come i portabicchieri), schermo da 8,4 pollici con software Garmin per la navigazione satellitare, cerchi in lega sino a 20 pollici di dimensione, tetto con pannelli solari e impianto audio premium. Per la versione Lancia, invece, si dovrà attendere qualche altro momento dell’anno venturo (pare non si chiamerà 300, bensì Thesis…o giù di lì).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>