Curiosità, l’Italia è il Paese con più auto per abitante d’Europa

di Marco Mancini Commenta

E’ proprio vera la leggenda che gli italiani non possono vivere senza l’auto. Nonostante il mercato italiano delle quattro ruote stia crollando da mesi, secondo le ultime rilevazioni statistiche effettuate dall’Osservatorio Autopromotec, non c’è un Paese in Europa che ha una densità automobilistica (numero di auto in rapporto agli abitanti) più alta dell’Italia.

curiosità italia paese più auto

In pratica, secondo la relazione, nel nostro Paese c’è più di un’auto ogni due abitanti, più precisamente il 61% di densità, per un totale di 36,7 milioni di auto circolanti. Il Paese simbolo dell’auto europea, la Germania, ne ha meno di noi: il 51%, anche se in termini assoluti sono un po’ di più. A seguire troviamo Gran Bretagna e Francia (50%) e Spagna (48%).

Numeri dunque molto alti per il nostro Paese, che in alcune Regioni arrivano a livelli incredibili, quasi 7 auto ogni 10 abitanti in Umbria e Lazio, mentre le Regioni che hanno meno auto, come Liguria e Trentino Alto Adige, sono comunque tutte sopra il 50%.

autobus nel trafficoTRASPORTI PUBBLICI INSUFFICIENTI – Il motivo è da ricercare non solo nell’amore che gli italiani hanno per le auto, ma soprattutto per l’inefficienza del trasporto pubblico che in molte zone d’Italia è fatiscente, pericoloso, e a volte persino inesistente. I dati della ricerca fanno riferimento all’anno 2010 e, confrontandoli con quelli dell’ultima rilevazione fatta nel 2008, hanno dimostrato che il numero di auto in Italia è in aumento. Sono passate dal 60% al 61%, così come sono aumentate in quasi tutti gli altri Paesi europei, Spagna e Gran Bretagna escluse.

Si spiegano così i dati allarmanti sull’inquinamento nelle principali città italiane, dove i livelli di smog consentiti dall’Unione Europea sono stati già superati. E siccome, come anche questa ricerca dimostra, gli italiani non mollano l’auto, forse puntare un po’ di più ad incentivare l’utilizzo dell’auto elettrica o di altri tipi di auto ecologiche potrebbe rivelarsi la strategia giusta. Attendiamo i dati del 2012 per scoprire se la crisi economica ha ridotto o no questo conteggio.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>