Ecclestone divorzia ma non si ritira dalla F1

di Sebastiano Cucè Commenta

Ricchezza, fama e potere. Queste sono le principali conquiste che l’uomo britannico ha saputo ottenere nell’arco della sua carriera di uomo d’affari. Bernie Ecclestone è uno degli uomini più ricchi della Gran Bretagna, grazie al suo ruolo di titolare dei diritti della Formula Uno.

In questi ultimi anni Ecclestone è stato talmente impegnato nell’ambito lavorativo, che pare essere arrivato ad un punto di rottura con la moglie, la quale insiste di voler divorziare proprio per il fatto che l’uomo passa troppo tempo nelle sue attività manageriali. Bernie divorzierà o si ritirerà dal mondo delle corse?


Già è in corso una delle battaglie di divorzio più costosa che ci sia mai stata, perché tra l’uomo in questione e la moglie Slavica ci sono da contendersi un patrimonio di circa 2,4 miliardi di sterline. Hotel, case lussuosissime e yacht club sono alla base di questo grandissimo patrimonio che Ecclestone ha saputo costruire già dai primi anni che lui stesso correva come pilota.

E’ stato anche chiesto al britannico se fosse il momento di ritirarsi dal suo ruolo di vertice, ma l’uomo ha dichiarato che questa circostanza non accadrà mai: “Il mio ultimo giorno di lavoro, sarà nello stesso momento in cui verrò introdotto nella fossa con la mia tomba. Quel giorno è ancora molto lontano”.

E intanto la Formula Uno ha incominciato ad avere dei momenti neri, dopo il ritiro dal calendario di due Gran Premi famosi come quello del Canada e della Francia. Davanti a questi eventi, Bernie ha spiegato che non c’è da preoccuparsi, perché sono già in lista un alto numero di Gran Premi pronti a sostituire già quelli uscenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>