F1 McLaren, la delusione regna tra Hamilton e Button

di Sebastiano Cucè Commenta

Ottavo posto per Lewis e decimo per Jenson. I piloti confessano la loro delusione per non aver dato spettacolo davanti al pubblico di casa, ma in verità c’è la consapevolezza di non aver fatto un buon lavoro come alla Ferrari, che in una manciata di Gran Premio ha recuperato un ritardo impossibile.
ciao
Hamilton allunga la sua distanza dal leder in classifica, mentre Button non mostra alcun segno di rinascita dalla sua crisi profonda.


mclaren silverstone
Lewis Hamilton –

Non è stata una grande gara per me. Avrei voluto poter fare di più per i fan. Oggi abbiamo provato di essere più forti di quanto potevamo, ma semplicemente non abbiamo avuto il ritmo questo pomeriggio

Le mie gomme erano ancora buone alla fine del mio primo stint, ed ero in grado di aggrapparmi a Fernando. Quindi è difficile capire come si possa essere in testa alla gara ad un certo punto e poi cadere di nuovo all’ottavo posto, tanto più che la nostra macchina non è male in generale.

Siamo ancora in corsa per il campionato del mondo e se possiamo trovare un po’ di tempo sul giro, possiamo rimanere in corsa.

Ho dato ai tifosi un testacoda sul giro di rientro. Semplicemente perché volevo dire grazie a tutti coloro che sono venuti a vederci qui. Mi sarebbe piaciuto aver potuto fare di meglio nel mio Gran Premio di casa, ma a prescindere, i tifosi sono stati fantastici per tutto il weekend

mclaren 2012
Jenson Button –

E’ stato positivo ottenere un punto nel mio Gran Premio, ma non è quello che dobbiamo fare: siamo un top team e abbiamo un po’ di lavoro da fare per ritornare al fronte. Non credo che abbiamo fatto errori con la nostra strategia oggi. Siamo non abbastanza veloci al momento, questo è tutto

Mi sono un po’ dispiaciuto per i tifosi a Silverstone, perché sono stati veramente sorprendenti in questo fine settimana, e che come loro, volevamo molto di più da oggi è così ci dispiace. Noi non eravamo in grado di combattere al fronte oggi, ma speriamo di tornarci presto

Martin Whitmarsh –

Una gara asciutta non era quello che ci aspettavamo e, senza dubbio, se fosse stata una gara sul bagnato, come era stato previsto, la nostra competitività rispetto a quella della nostra opposizione sarebbe stato notevolmente migliore
Lewis ha guidato un primo stint in modo eccellente, facendo progressi costanti per tutta la prima parte di gara. In seguito, col senno di poi, forse avremmo dovuto dargli più giri sulla sua scelta, perché, fin dall’inizio del suo terzo stint non è mai stato felice.

Per Jenson è stata una lotta dal 16 ° posto in griglia. Anche in questo se pioveva prima, piuttosto quando la gara era finita, come ha fatto ieri, senza dubbio avrebbe potuto fare un maggior numero di sorpassi, rispetto a quello che ha fatto. Ha guadagnato un solo punto in campionato ed è una scarsa ricompensa per una prestazione coraggiosa.

Ora si viaggia in Germania, a Hockenheim, il Gran Premio di casa del nostro partner di motori Mercedes-Benz, che con i propulsori V8 hanno servito e continuano a servirci così bene. Ma prima di allora, torniamo a Woking, al McLaren Technology Centre, con una determinazione per lavorare duro come è umanamente possibile per sviluppare la nostra ricerca di vetture che possiamo mettere in bella mostra ed in modo competitivo nella patria della famosa stella a tre punte

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>