F1, Vettel sdrammatizza sulle mappature, Red Bull ancora capace

di Sebastiano Cucè Commenta

In Ungheria il risultato conseguito fa riflettere il campione del mondo in carica.
ciao
Ma Sebastian non da peso alle modifiche sulle mappature volute dalla FIA, piuttosto il quarto posto in gara è stato causato dalla presenza di traffico, mentre nel complesso il tedesco è sicuro che la sua macchina è capace di ottenere di più se solo potesse partire davanti a gli altri.


vettel red bull ungheria 2012

PER COLPA DI BUTTON

Durante le prime fasi della partenza, Vettel è stato sorpassato da Button. Questo secondo il tedesco è la causa principale che gli ha impedito più tardi di concorrere tra i primi. Al Hungaroring si sa, partire davanti e con strada libere è tutt’altra cosa, perché il traffico gioca un ruolo fondamentale sulle prestazioni aerodinamiche di chi insegue, tanto è vero che piloti come Raikkonen e Grosjean, velocissimi negli inseguimenti hanno accusato bruschi rallentamenti una volta giunti a ridosso del pilota davanti:

Non è probabilmente il risultato che avremmo voluto avere oggi, la nostra velocità era un po’ meglio. Ovviamente Jenson è stato piuttosto lento e abbiamo perso tempo non avendo aria pulita perché c’era traffico. Non c’è molto che potessimo fare

LE 3 SOSTE

Oltre a Vettel, pure Button e Webber sono stati gli unici piloti di vetta a scegliere la strategia delle tre soste. Il pilota McLaren e il compagno della Red Bull saranno stati costretti a cambiare gomme a causa del cedimento delle stesse, ma sulla sua scelta il tedesco ha spiegato:

Abbiamo pensato di provare qualcosa nel caso in cui gli pneumatici degli altri avessero avuto un forte degrado, ma non era il caso.

Ho finito davanti a Fernando Alonso, ma non di molto. Il ritmo di gara sembra essere abbastanza buono ed è meglio avere migliori partenze in futuro perché se si perde uno o due posti dalla qualifica è una gara diversa

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>