F1, spiata la nuova Ferrari del 2012

di Sebastiano Cucè 1


La nuova Ferrari metterà le ali per bersi la Red Bull. Ad un paio di settimane dal lancio ufficiale in quel di Maranello, già girano indiscrezioni sulla vettura che il cavallino utilizzerà per correre nel Campionato mondiale 2012 di Formula 1. Le prime voci suggeriscono tali novità: ali suoi fianchi con doppia funzione, naso anteriore più basso, sospensioni pull-road, scarichi verso l’alto.

La nuova Ferrari sarà progettata da Nikolas Tombazis, sotto la guida del direttore tecnico Pat Fry, ma è giunta voce che dietro ad alcuni lavori, in particolare dietro all’innovativa struttura di sicurezza, ci sia il leggendario progettista Rory Byrne.

E’ da 11 anni che la Ferrari non utilizza sospensioni pull-rod, le stesse che invece la Red Bull ha riadattato dal 2009 e che molti hanno poi copiato. La nuova vettura dovrebbe avere un naso più basso, dato che adesso il regolamento lo consente, quindi un diverso baricentro.

Le fiancate sulla nuova Ferrari dovrebbero essere più strette con attorno due ali fissate sopra la linea di aspirazione del radiatore. Esse fungerebbero sia a scopo protettivo che per quello aerodinamico.


Ma la vera attesa è per le innovazioni sulla parte posteriore, dato che dall’anno prossimo non ci saranno più i doppi diffusori. Questo è importante, perché gli ingegneri stanno facendo di tutto per recuperare la deportanza persa. Sicuramente la Ferrari utilizzerà un sistema simile a quello di McLaren e Red Bull, ovvero con gli scarichi verso l’alto per far saltare tutto il profilo superiore, mentre per quanto riguarda gli alettoni è probabile che giorno 3 febbraio non saranno montati quelli previsti per il campionato ma precedenti progetti.

Montezemolo qualche settimana fa, disse che la nuova Ferrari non sarà di bello aspetto, ma sicuramente avrà una buona accoglienza se in pista sarà molto veloce.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>