Ferrari, Massa promette di tornare ai suoi livelli

di Marco Mancini Commenta

Nella stagione in chiaroscuro della Ferrari, lo scuro più scuro di tutti riguarda Felipe Massa. Se in qualche modo Alonso è riuscito a nascondere i difetti della macchina italiana, Massa non solo non è riuscito a fare altrettanto, ma li ha in qualche modo acuiti.

A pesare a dir la verità c’è anche la poca fiducia in lui da parte di tutti, e se c’è sconforto nella squadra può far male più delle critiche sui giornali. Per questo è bastato che qualcuno gli rivolgesse qualche parola positiva per fargli avere uno scatto d’orgoglio.

LA CAREZZA DI MONTEZEMOLO – Ci ha pensato nientemeno che Montezemolo, contento di quanto ha fatto il pilota spagnolo, ora ha intenzione di puntare sul brasiliano. La sua idea di gestione della squadra è “finché Alonso va bene lasciamolo tranquillo, finché Massa va male continuiamo a sostenerlo”. Delle belle parole più da padre che da datore di lavoro che non hanno fatto altro che inorgoglire uno dei piloti più esperti del campionato, trattato in queste settimane come l’ultimo arrivato.

Abbiamo grande fiducia in Felipe. In giro non ho visto chissà quanti fenomeni… Quindi, calma e gesso.

A questa chiamata ha risposto Stefano Domenicali che ha rincarato la dose:

il gol di Sepang è stato bellissimo! Non ci siamo riusciti con Felipe e dobbiamo fare di più per mettere anche lui nelle condizioni migliori per segnare. Mi ricordo bene che quattro anni fa, proprio dopo un Gran Premio della Malesia da noi vinto con Kimi Raikkonen, Felipe era più o meno nella stessa condizione di oggi. Sui giornali si chiedeva la sua sostituzione immediata e lui seppe reagire nella maniera migliore grazie all’aiuto della squadra, vincendo due delle tre gare successive. Sappiamo come andò a finire quella stagione, con il brasiliano campione del mondo sia pur per pochi secondi e la conquista del nostro sedicesimo titolo Costruttori.

ORGOGLIO MASSA – Una bella iniezione di fiducia che ha in qualche modo risvegliato Massa, in silenzio dalla prima gara del mondiale, che finalmente torna a farsi vivo:

Sono deluso, non lo nascondo: non fare punti in due gare fa male ma ora voltiamo pagina. Non è la prima volta che mi capita un momento difficile come questo e so bene che le cose possono cambiare in fretta ma ora è il momento di fare il massimo perché ciò accada, perché non voglio più avere un periodo negativo come questo. Voglio tornare alla normalità, a una situazione in cui posso esprimere il mio talento come è sempre stato, come la squadra sa che posso fare. […]  Sento che c’è fiducia attorno a me, sentire che la squadra è unita nel sostenermi e questo è molto importante: ora voglio trasformarla in risultati e ripagare tutti di questo appoggio.

I tifosi del Cavallino lo sperano proprio.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>