Fiat Fiorino Qubo: per tutti, sempre

di Andrea Guida 1

fiorino

Il suo lancio è previsto ad ore in Francia, poi a luglio e agosto arriverà in Polonia, Ungheria ed Austria. Italia, Germania e Svizzera sono contemplate nel “secondo step”, ottobre sarà il mese nel quale poterla ammirare anche in Irlanda, Olanda e Belgio, mentre solo l’avvento del nuovo anno (2009) la porterà in mercati interessanti come Gran Bretagna e Danimarca. Stiamo chiaramente parlando della nuova Fiat Fiorino Qubo: l’auto per tutti, sempre.

Le motorizzazioni saranno due: il 1.3 Multijet da 75 cv e il 1.4 da 73 cv a benzina, davvero non male per un’auto curata sotto il punto di vista del design, ma decisamente pensata per essere abitabile e spaziosa per le famiglie. Spaziosità che in questo caso si coniuga con l’innovazione del sistema “free space”, che prevede ben 6 configurazioni di spostamento dei sedili.

Il prezzo della vettura dovrebbe aggirarsi sui 13.000 euro, ma non sono ancora dati certi. A questo punto non ci resta che attendere per saperne di più e sperare che, come le altre auto del gruppo torinese, anche questa nuova Fiat Fiorino Qubo riesca a portare alta la bandiera del nostro paese nel mondo.

Commenti (1)

  1. Purtroppo le Fiat o vengono costruite in Polonia o in Turchia o con le sovenzioni dello Stato italiano sono sempre care! Considerando la manodopera a basso prezzo in quei paesi, la Fiat ci guadagna sempre molto e troppo. Fateci caso tutti i suoi modelli sono caratterizzati da un surplus di valore che varia da circa min. € 2000 a max € 3500. (Per non dire di più…!) Dunque con questi prezzi fate lavorare gli italiani… Altrimenti compriamo estero dove il full optional e di serie e di vera qualità, non come voi che ci vendete tra poco solo lo sheletro delle auto. Ladri patentati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>