Salone di Ginevra 2011: Mazda MINAGI Concept – foto live

di Riccardo Guerra Commenta

La concept car Mazda MINAGI porta in passerella quello che è stato definito, dalla stessa società giapponese, KODO – Soul in Motion (questa seconda parte è il sottotitolo). Proviamo a spiegare meglio ciò che intendiamo dire: Mazda MINAGI è uno Sport Utility Vehicle, che potrebbe raggiungere la realtà del mercato, tra alcuni anni (nessuno ha voluto chiarire se e quando MINAGI potrà essere prodotta e poi commercializzata) e che è stato svelato al Salone di Ginevra 2011; ma la sua più importante caratteristica è senza dubbio il design: all’esterno e all’interno del SUV Mazda, infatti, ha trovato concretizzazione il linguaggio stilistico denominato (appunto) KODO, che sino ad ora era stato mostrato dalla casa automobilistica giapponese soltanto con la concept car Mazda Shinari, durante l’anno passato.

Il sottotitolo con cui viene indicato il nuovo capitolo stilistico Mazda può meglio far capire ciò che vedremo, per quanto riguarda il design, con tutte le automobili del brand nel futuro (un futuro non troppo distante): la definizione Soul in Motion, cioè anima nella mobilità, evidenzia la ricerca di una certa originalità e di una certa personalità, tanto all’interno dell’abitacolo quanto all’esterno delle automobili. La concept car Mazda MINAGI traduce in realtà questa nuova anima: nella parte frontale del crossover, infatti, troneggia una mascherina molto ampia, contornata da linee tese, rigide ed affilate (molto energiche, dunque); nella parte posteriore di Mazda MINAGI, la stessa sensazione: grande dose di nervosismo, determinata da gruppi ottici molto decisi, molto aggressivi, un lunotto striminzito, un grande spoiler, terminali spigolosi ed un portellone, rigido per scelta, pervaso da una nervatura molto appuntita.

La casa automobilistica Mazda non ha comunicato i dettagli meccanici di MINAGI Concept: il SUV nipponico sarà equipaggiato con elementi tecnici ecologici, moderni, efficienti e sostenibili (il corpo vettura, il telaio, i motori, i cambi faranno parte della famiglia SKYACTIV eco-frendly). Ma sarà mai prodotto? Un crossover simile, al fianco dell’esistente Mazda CX-7, potrebbe aiutare il brand a riscuotersi a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>