GP Brasile 2013, les jeux sont faits con doppietta Red Bull e Ferrari di bronzo

di Giuseppe Benevento Commenta

Con il GP Brasile 2013 si chiude il campionato 2013 di Formula 1. Quarta doppietta Red Bull della stagione con il mostruoso Sebastian Vettel e l’uscente dal Circus Mark Webber. Torna sul podio la Ferrari con Fernando Alonso. Unica nota positiva visto che la Rossa chiude il mondiale costruttori al terzo posto per appena 6 punti.

GP Brasile 2013, les jeux sont faits con doppietta Red Bull e Ferrari di bronzo - UltimoGiro.com
L’argento costruttori è, invece, della Mercedes che, stando all’uscente Ross Brawn, il prossimo anno sarà la squadra da battere con una monoposto su cui la Stella ha lavorato per ben due anni. Restando agli uscenti, oltre a Webber e Brawn, Felipe Massa saluta oggi la Ferrari dopo 8 stagioni.

GP Brasile 2013, les jeux sont faits con doppietta Red Bull e Ferrari di bronzo (Mark Webber saluta la Formula 1) - UltimoGiro.comSe il mondiale costruttori è di bronzo per la Ferrari, lo stesso non è per lo spagnolo in Rosso che conquista il secondo posto nel mondiale piloti, seguito dall’amico nella vita Mark Webber, terzo.

Numeri da record per Vettel. Il Brasile gli regala la nona vittoria consecutiva e la tredicesima della stagione su un totale di 19 gare.

Il Brasile ha portato bene alle McLaren che, partite indietro, sono giunte quarta e sesta rispettivamente con Janson Button e Sergio Perez. Una stagione salvata dalla gara sudamericana. Le monoposto inglesi erano sempre riuscite a non fare peggio della quarta posizione durante una stagione e con questa gara hanno confermato questa loro capacità salvando, si fa per dire, un’annata al limite del disastroso. Tra le due frecce d’argento, la Mercedes di Nico Rosberg, quinto.

Felipe Massa conferma un’annata mai all’altezza del pilota e della vettura con un settimo posto in casa a causa di un giusto-ingiusto drive through. Giusto perché il brasiliano taglia del tutto le linee oblique dell’ingresso dei box per prendere una traiettoria più utile ad avere la giusta accelerazione nei confronti di un arrembante Lewis Hamilton, poi nono con la Mercedes. Ingiusta perché anche altri piloti, dopo di lui, hanno effettuato la stessa manovra senza avere sanzioni e ricevendo un semplice avviso dalla direzione gara. Anche Hamilton è stato penalizzato con un drive through per un contatto che ha messo pericolosamente fuori gara Bottas e ha costretto lo stesso inglese a un cambio gomme immediato per un battistrada saltato al posteriore.

Chiudono la top 10 Nico Hulkenberg, ottavo sulla Sauber, e Daniel Ricciardo sulla STR.

La Formula 1 riaprirà i battenti il prossimo 13 marzo 2013 per le prove libere del GP Australia 2014 che, come da consuetudine, apre la stagione. Quest’ultima ricca di novità a iniziare dal ritorno dei motori turbo. Arrivederci, sempre su UltimoGiro.com.

Classifica del Gran Premio di Formula 1 del Brasile 2013

Pos Pilota Team Giri Distacco Griglia Pnt
1 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 71 1:32:36.300 1 25
2 2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 71 +10.4 sec 4 18
3 3 Fernando Alonso Ferrari 71 +18.9 sec 3 15
4 5 Jenson Button McLaren-Mercedes 71 +37.3 sec 14 12
5 9 Nico Rosberg Mercedes 71 +39.0 sec 2 10
6 6 Sergio Perez McLaren-Mercedes 71 +44.0 sec 19 8
7 4 Felipe Massa Ferrari 71 +49.1 sec 9 6
8 11 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 71 +64.2 sec 10 4
9 10 Lewis Hamilton Mercedes 71 +72.9 sec 5 2
10 19 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 70 +1 Giro 7 1
11 14 Paul di Resta Force India-Mercedes 70 +1 Giro 12
12 12 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 70 +1 Giro 17
13 15 Adrian Sutil Force India-Mercedes 70 +1 Giro 15
14 7 Heikki Kovalainen Lotus-Renault 70 +1 Giro 11
15 18 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 70 +1 Giro 8
16 16 Pastor Maldonado Williams-Renault 70 +1 Giro 16
17 22 Jules Bianchi Marussia-Cosworth 69 +2 Giri 21
18 21 Giedo van der Garde Caterham-Renault 69 +2 Giri 20
19 23 Max Chilton Marussia-Cosworth 69 +2 Giri 22
Rit 20 Charles Pic Caterham-Renault 58 Problemi maccanici 18
Rit 17 Valtteri Bottas Williams-Renault 45 Incidente 13
Rit 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 2 Motore 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>