Hyundai Veloster, al Salone di Detroit 2012 la nuova versione sovralimentata?

di Riccardo Guerra Commenta

Foto: AP/Lapresse

Che la casa automobilistica sudcoreana Hyundai avesse intenzione di sviluppare una nuova versione sportiva della coupé Veloster lo sapevamo: il brand non ha mai fatto mistero, in questi mesi in cui la hatchback media di segmento C è venuta alla luce, che tardi o presto la gamma del modello due volumi avrebbe fatto posto ad un propulsore sportivo e ad una variante più prestazionale. Tuttavia, mai come oggi abbiamo avuto l’opportunità di conoscere una parte delle caratteristiche della vettura, che – secondo alcuni indiscrezioni – la casa automobilistica orientale del Gruppo Hyundai-Kia svelerà nel corso del Salone di Detroit 2012, in Nord America, durante il mese di gennaio del prossimo anno, e che, perciò, sarà probabilmente commercializzata a partire dalla prossima primavera nel Nuovo e nel Vecchio Continente.

Le chiacchiere sostengono che la casa automobilistica sudcoreana sta sviluppando una versione più sportiva del motore 1.6 litri benzina che già equipaggia Hyundai Veloster: si tratta – scendendo più nello specifico – di un’unità quattro cilindri in linea, che grazie ad un sistema di sovralimentazione in questo caso produrrà circa quaranta cavalli in più rispetto alla declinazione già usata da Veloster e cioè, complessivamente, 180 cavalli. La nuova versione sportiva di Hyundai Veloster sarà approssimativamente in grado di raggiungere i 210 chilometri orari di velocità massima e di passare da zero a cento chilometri orari in 8 secondi; la nuova declinazione della media di segmento C sarà inoltre in grado di consumare 5.2 litri ogni cento chilometri percorsi e di emettere nell’atmosfera 149 grammi di anidride carbonica per chilometro percorso. Secondo le indiscrezioni, i designer della casa automobilistica equipaggeranno questa particolare declinazione di Hyundai Veloster con un nuovo pacchetto aerodinamico (paraurti anteriore, paraurti posteriore, cerchi in lega esclusivi, minigonne, terminali di scarico, spoiler e via dicendo), con un abitacolo più aggressivo (sedili sportivi, volante sportivo, rivestimenti e decorazioni specifiche e via dicendo) e con un nuovo assetto ed un nuovo impianto di sospensioni.

Hyundai Veloster è la risposta della casa automobilistica a Volkswagen Scirocco: la voglia di fare concorrenza si traduce in una carrozzeria molto particolare, dotata di una portiera nel lato del pilota e di due portiere incastonate nel versante del passeggero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>