iCar in arrivo e i timori della Ferrari

di Alba D'Alberto Commenta

L’ingresso di Apple nel settore auto sembra ormai assodato dopo la diffusione della ricerca di Morgan Stanley. Questo investimento nel settore automobilistico potrebbe far moltiplicare il valore dell’azienda di Cupertino dagli attuali 750 milioni ai 1000 miliardi di dollari. 

Non è ancora chiaro quando ci sarà il debutto di Apple nel mondo automobilistico ma Morgan Stanley dice che un’eventuale ingresso dell’azienda degli eredi di Jobs, all’interno del settore automobilistico, potrebbe far lievitare il valore della Apple dai 750 milioni attuali, ai 1000 miliardi di dollari.

Vale così tanto la commercializzazione dell’iCar e soprattutto quali sono le caratteristiche di questa vettura? In questi giorni si dovrebbe parlare del salone di Ginevra ma sembra che tutti gli occhi siano puntati sulla conferma o sulla smentita dei Apple.

Ne parla perfino Marchionne che dà un calcio al vecchio modo d’intendere il settore automobilistico, quello che vuole che facciano parte del settore soltanto le aziende automobilistiche di una volta, quelle con una solida tradizione ed esperienza alle spalle. L’ad di FCA dà fiducia ad Apple spiegando che le capacità finanziarie dell’azienda di Cupertino sono molto più grandi delle sue quindi se facesse l’ingresso nel settore auto, con la capacità d’innovazione e il capitale, potrebbe essere un’iniezione di concorrenza proficua.

Insomma non è da passare sotto gamba. I giornali iniziano a parlarne con una certa assiduità, perché pare che nei documenti aziendali Apple è presente la sezione auto. Intanto l’azienda in questione si dimostra concentrata su altro, sul lancio e sull’impatto che Apple Watch ha e avrà sul mercato. Chi si voi crede nell’iCar?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>