Iveco Massif, nuovo fuoristrada made in Italy

di Gtuzzi Commenta

L’Iveco Massif si caratterizza per essere un vero e proprio fuoristrada in grado di reggere il confronto con le rivali più blasonate, il cui intento è, senza ombra di dubbio, quello di ridare smalto alle caratteristiche della vecchia Fiat Campagnola.

iveco massif fuoristrada made in italy
Iveco Massif è un’auto che è stata realizzata interamente sul territorio italiano e si caratterizza per avere un design (realizzato ad opera dell’italdesign Giugiaro) semplice e piuttosto razionale, con uno stile piuttosto versatile. Dando un’occhiata alle dimensioni della vettura, possiamo notare come la nuova Massif possa contare su una lunghezza che varia tra i 4,23 metri della versione a tre porte e i 4,72 metri della variante a cinque porte.

iveco massif fuoristrada made in italy

DISPONIBILE SOLO UNA MOTORIZZAZIONE

La struttura delle sospensioni permette di notare la presenza, sia nella parte anteriore che in quella posteriore, di ponti con molle a balestra, che garantiscono un ottimo aiuto nel momento in cui l’auto deve attraversare dei percorsi particolarmente difficoltosi.
Questo nuovo fuoristrada si caratterizza per offrire alla clientela un abitacolo dotato di diversi comfort e dispositivi tecnologici, nonostante un aspetto decisamente semplice: infatti, ci saranno due airbag, navigatore satellitare, climatizzatore automatico o manuale, rivestimenti in pelle ed alzacristalli elettrici.
Dal punto di vista tecnico, a dare la spinta a questo nuovo fuoristrada made in Italy troviamo un motore a quattro cilindri turbodiesel da 16 valvole common rail da 3 litri, che riesce a sviluppare una potenza complessiva pari a 176 cavalli e 400 Nm di coppia massima.

FINO A 165 KM/H

La soglia di velocità massima che è stata determinata dal marchio Iveco è pari a 165 km/h, mentre i consumi e le emissioni di CO2 dichiarate sono pari, rispettivamente, a 1 litro ogni 11,1 chilometri e 294 grammi al chilometro di anidride carbonica.
La struttura frenante può contare su quattro freni a disco auto ventilati e sistema ABS, mentre la trasmissione è gestita dal cambio manuale a sei marce, a cui bisogna aggiungere le ridotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>