Land Rover Range Rover, asta di beneficenza per il milionesimo esemplare

di Riccardo Guerra 1

La casa automobilistica britannica Land Rover, oggi di proprietà del colosso indiano Tata Group e della divisione motoristica Tata Motors, ha annunciato che donerà ad un’associazione caritatevole britannica il milionesimo esemplare di Land Rover Range Rover che uscirà dalla catena di montaggio dello storico stabilimento di Solihull, lo stesso dove nel 1970 venne costruita la prima vettura a portare il nome Range Rover. Il glorioso SUV della maison inglese, dopo quarant’anni di onorata carriera, si prefigge di aggiungere al valore simbolico dell’anniversario e a quello del volume ingente di produzione anche un significato umano. L’organizzazione che beneficerà del gesto che il board of management di Land Rover ha deciso di compiere viene denominata Help for Heroes.

“Land Rover è assai orgogliosa di sostenere l’attività di carità di Help for Heroes, donando il milionesimo Range Rover. Il veicolo sarà messa all’asta alla fine di quest’anno e dovrebbe raccogliere fondi preziosi per la fornitura pratica e diretta di un aiuto alle persone ferite in servizio e alle loro famiglie” ha chiarito Phil Popham, l’Amministratore Delegato (per dirla in maniera british, managing director, MD) di Land Rover. L’esemplare di Range Rover verrà portato a Londra dallo stesso Chief Executive Officier, per poi essere consegnato a Jeremy Clarkson, uno dei patron di Help for Heroes, durante una puntata dello show televisivo Top Gear della rete inglese BBC.

Bryn Parry, CEO e co-fondatore di Help for Heroes, si è detto “lieto che Land Rover abbia scelto di donare ad Help for Heroes il milionesimo Range Rover”. Il modello di Land Rover Range Rover che verrà messo all’incanto dalla casa automobilistica inglese è un esemplare in allestimento Vogue, con il quale si spera di ottenere circa 100.000 sterline, a fronte di un valore commerciale di circa 85.000 sterline. L’associazione, fondata nel 2007, si prefigge di dare una qualche forma di aiuto a quelle persone ferite di ritorno dalle missioni britanniche, in special modo quelle in Afghanistan e in Iraq.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>