Nuova Fiat Viaggio

di Gtuzzi Commenta

La collaborazione tra Fiat e l’azienda cinese Guangzhou ha già dato i suoi primi frutti: infatti è stata realizzata la prima vettura per il mercato asiatico, che prenderà il nome di Fiat Viaggio.

Dodge Dart 2013

Ovviamente le indiscrezioni sulla nuova Fiat Viaggio si sono diffuse sul web già da qualche tempo, ma una conferma importante è arrivata nelle ultime ore anceh dal Corriere della Sera. La nuova Fiat Viaggio può vantare un gran numero di caratteristiche in comune con la Dodge Dart e è stata sviluppata partendo dalla piattaforma C-Wide derivata, da cui è stata realizzata anche l’Alfa Romeo Giulietta.

Doppia versione Dodge DartSIMILE ALLA DODGE DART. La Fiat Viaggio, frutto della collaborazione tra Fiat e Guangzhou, verrà lanciata sul mercato con una produzione in serie che sfiorerà le 350 mila unità nel corso di un anno. La nuova vettura per il mercato asiatico di Fiat e Guangzhou dovrebbe fare il suo esordio nel corso della prossima edizione del Salone di Pechino: dovrebbe essere presentata la versione a tre volumi, con uno stile ritoccato in confronto a quello che caratterizza la Dodge Dart.

Le modifiche apportate sulla nuova Fiat Viaggio in confronto alla Dodge Dart sono numerose: in primo luogo, un nuovo paraurti, ma anche i fanali posteriori rinnovati e alcuni tratti all’interno dell’abitacolo.

DUE VOLUMI DERIVATA DALLA FIAT VIAGGIO IN EUROPA? La gamma di motori, invece, dovrebbe essere, più o meno, la stessa offerta dalla Dodge Dart ad iniziare dall’unità 1,4 litri Multiair a benzina, integrata al cambio a doppia frizione TCT. Per il momento non ci sono conferme che la nuova Fiat Viaggio venga lanciata anche sul mercato europeo: forse Fiat farebbe meglio a puntare su una due volumi derivata dalla Fiat Viaggio da inserire nel segmento C, andando ad occupare quello spazio lasciato libero dall’attuale Bravo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>