Pilota automatico e auto-robot, Tesla lancia la sfida

di Alba D'Alberto 1

Elon Musk ha tutte le carte in regola per installare sulle Tesla il pilota automatico che consentirà alle vetture elettriche di viaggiare da sole per quasi tutto il tempo. Si tratta di una sfida molto importante, che in qualche modo segna l’avvento delle auto-robot con Tesla nei panni del marchio precusore.

toyota-tesla

 

Di questi tempi, Musk ha spesso detto la sua sull’argomento durante alcune interviste rilasciate alle principali testate. L’imprenditore statunitense, nel parlare della sua idea, ha dichiarato che vuole un sistema di pilotaggio attivabile automaticamente ma quando il conducente lo ritiene opportuno e dunque in base alle sue necessità. La guida completamente autonoma? Per Musk è ancora troppo lontana.

Già di recente Musk aveva parlato alle testate dei miglioramenti del suo gioiellino. Ed ora manca sempre meno
. Il pilota automatico arriverà sulle Tesla entro tre anni, e permetterà di lasciarsi scarrozzare per il 90 “percento delle miglia percorse”. Facile immaginarne i possibili, futuristici impieghi del nuovo sistema: attivo durante il traffico, mentre il conducente legge il giornale o detta un’email; disinserito per situazioni più difficili o che invitano a lasciarsi andare al piacere della guida, sull’autobahn o mentre si affronta una bella strada di montagna.

Le altre case, naturalmente, si stanno attrezzando di conseguenza: Nissan, Volvo, GM, Audi, Mercedes-Benz inizialmente credevano che il pilota automatico e l’auto-robot arrivassero sul mercato nel 2020. Sarebbero in grado di rispondere prontamente se Musk accorciasse i tempi?

Commenti (1)

  1. Such an imsiesprve answer! You’ve beaten us all with that!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>