Rapporto Aci-Istat incidenti stradali 2012, troppi morti sulle strade

di Alba D'Alberto Commenta

Quotidianamente, lungo le strade italiane accadono troppi incidenti. In media, ne contiamo ben 512 al giorno, i quali comportano la morte di 10 persone e il ferimento di altre 723 individui. A rilevarlo è come di consueto il rapporto annuale Aci-Istat che concerne gli incidenti stradali per il 2012.

incidente camion

Questo rapporto rimarca come rispetto al 2011 è stata evidenziata e messa a verbale una diminuzione del numero di incidenti del 9,2%, dei feriti del 9,3%. Inoltre, nel frattempo i morti in percentuale calano di meno, del 5,4%. Dati che fanno ben sperare, ma i morti sulle strade rimangono tanti. Troppi. Entriamo, pertanto, nel dettglio del rapporto annuale Aci-Istat che, ricordiamolo, riguarda gli incidenti stradali durante lo scorso anno.
Nel 2012 gli incidenti stradali con “lesioni rilevanti” sono stati 186.726 e hanno provocato la dipartita di 3.653 persone, mentre 264.716 sono le persone rimaste ferite nel corso degli episodi. Prosegue, magra consolazione, il trend di diminuzione, come ha evidenziato il rapporto dei due Enti. Tra i 263.100 incidenti gravi del 2001 e i 186.726 dello scorso anno il calo complessivo è stato del 29%; anche i feriti sono calati in buona parte, mentre i morti sono passati da 7.096 a 3.653, una diminuzione del 48,5%.

Nel 2012 il tasso di mortalità nell’UE è stato di cinquantacinque persone ogni milione di abitanti, in Italia, nello stesso periodo, il valore dell’indicatore è stato di 60,1. Questo non fa altro che collocare il nostro Paese al tredicesimo posto dietro tra l’altro a Regno Unito (28,1), Spagna (39,7), Germania (44) e Francia (57,6).

Non rimane che sperare che le medie scenderanno anche per quanto riguarda il 2013, e che il prossimo rapporto firmato in maniera congiunta tra Aci e Istat sia ancor più positivo. Per il momento, numeri a parte, i morti sono ancora troppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>