Rc auto, dal 21 dicembre abolite le quote rosa

di Gtuzzi 1

Il prossimo 21 dicembre non sarà solamente uno dei tanti giorni prima delle feste natalizie, ormai prossime, ma ci sarà anche l’abolizione delle quote rosa all’interno delle assicurazioni Rc auto.

rc auto abolizione quote rosa
In pratica, ci stiamo riferendo all’entrata in vigore del divieto, che è stato introdotto nel nostro ordinamento con la direttiva europea che riguarda la parità dei generi del 2004, che toglierà dal mercato qualsiasi polizza Rc auto e assicurazione sulla vita realizzata in modo particolare e specifico per le donne.

rc auto abolizione quote rosa

DIVIETO DI DISPARITA’

Fino a questo momento, gli ordini che provenivano da Bruxelles non erano mai stati recepiti dal nostro ordinamento, sopratutto per via del fatto che il testo della direttiva comprendeva un buon nucleo di eccezioni, ma adesso il periodo delle deroghe è terminato e si dovrà fare sul serio.
L’abolizione delle quote rosa all’interno della polizza Rc auto e dell’assicurazione sulla vita, è dovuta al ricorso che è stato presentato da un’associazione di consumatori del Belgio, che ha avuto esito positivo presso la Corte di giustizia europea, che ha poi deliberato in maniera favorevole ad un listino prezzi senza differenze tra uomini e donne.
In base a quanto disposto dalle nuove norme comunitarie, le compagnie assicurative avranno sempre la possibilità di raccogliere dei dati ed organizzare delle indagini differenziate in base al sesso, ma solamente con un obiettivo di marketing.

QUOTE ROSA 20% DEL TOTALE

Divieto assoluto, invece, per la differenziazione delle tariffe, che dovranno essere uguali sia per gli uomini che per le donne.
Questa nuova condizione paritaria, però, si farà certamente sentire sul portafoglio di diverse donne: infatti, le quote rosa all’interno delle polizze Rc auto rappresentano circa il 20% del numero complessivo di contratti ed è una percentuale in costante aumento da tre anni a questa parte, in particolar modo all’interno del segmento delle assicurazioni sulla vita.
Le associazioni dei consumatori sono già in allerta, preoccupate che possano esserci degli aumenti sulle polizze per le donne al volante, ma è certamente troppo presto per fare delle previsioni.

Commenti (1)

  1. Assurdo…

    Non capisco perchè le donne devono avere tariffe diverse…
    Come minimo devono aumentarvele!!!

    Guidate da schifo!!
    Incapaci!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>