SSC Aero, la prima immagine ufficiale

di Riccardo Guerra Commenta

Shelby Supercars, o SSC, per i più intimi, è una casa automobilistica statunitense, specializzata nella fabbricazione di automobili sportive, meccanicamente sensuali e veloci. Molto veloci: suo, sino all’inizio dell’anno corrente, il record di velocità massima raggiunta da una vettura di produzione. Onore che gli è stato soffiato dalla più agguerrita delle automobili del Gruppo Volkswagen, Bugatti Veyron SuperSport, l’allestimento che ha portato con sé un incremento di cavalleria sino ad un totale di 1200.

La nuova generazione di Shelby Supercars Aero, vettura che il costruttore ha già annunciato con orgoglio, la soluzione all’affronto subito dai teutonici di Wolfsburg, la maniera più spicciola di riottenere quello di cui s’è stati defraudati, verrà svelata alla fine del mese in corso. Un’immagine-teaser di qualche settimana fa, poco generosa di dettagli, non ha fatto altro che far immaginare il sapore dell’automobile. Soltanto questo.

Oggi, per converso, SSC Aero viene incautamente raccontata da una foto, trapelata da chissà quale canale, che anticipa l’aspetto del frontale della sportiva americana. La matita che ha lavorato alla carrozzeria aerodinamica, prima di passare alla gestione del design Saab, è Jason Castriota, giovane e rampante creatore di automobili, il quale s’è già fatto il callo su Maserati Birdcage, Ferrari 599 GTB Fiorano e Bertone Mantide.

Proprio da quest’ultima, la nuova SSC Aero ha mutuato numerosi dettagli. Lo si nota in quel frontale segmentato, frammentato, duro e pieno di angoli regolarissimi, quasi ingessato, da taluni punti di vista, con i gruppi ottici verticali. Tuttavia, SSC Aero 2011, per il cofano rastremato e digradante e per la bocca di carbonio, griglia d’aria centrale, esprime ed idealizza una grande dose di aggressività.

Quella che le verrà dalla quantità di potenza, di certo non inferiore ai 1200 cavalli (proprio al fine di lasciare indietro la supercar Bugatti nella bagarre da primato). Quella che le viene da un’aerodinamica studiata al minimo dettaglio. Quella che le viene da una scelta estetica davvero molto più curata della precedente generazione. E se pensate che ci sarà da divertirsi, beh, avete proprio ragione. Il debutto ufficiale della nuova generazione di SSC Aero avverrà entro la fine di settembre, presso il Boeing’s Museum of Flight. Il guanto di sfida, è lanciato. Il dado è tratto. E i tedeschi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>