Subaru Forester, ecco il premio Top Safety Pick

di Gtuzzi Commenta

La nuova Subaru Forester sta riscuotendo davvero un grandissimo successo sul mercato e, tra i tanti apprezzamenti, è finalmente arrivato anche un ottimo premio: sì, perché la nuova Forester ha ottenuto il Top Safety Pick, ovvero un riconoscimento che viene assegnato dall’IIHS, l’Istituto dell’Assicurazione per la Sicurezza Stradale.

subaru forester oremio top safety pick
Questo nuovo modello del marchio asiatico ha ricevuto questo importante riconoscimento in virtù delle ottime prestazioni che è stata in grado di mettere in evidenza nel corso dei crash test che sono stati eseguiti in Nord America. Grazie a questo premio che ha da poco portato a casa con la nuova Forester, il marchio Subaru, adesso, può di fatto sottolineare come sia l’unico costruttore che è stato in grado di ricevere il Top Safety Pick per l’intera gamma di modelli che sono stati realizzati nel corso degli ultimi quattro anni.

subaru forester oremio top safety pick

STRUTTURA RINFORZATA AD ANELLO SUBARU

Shiro Ohat, ovvero il presidente e il CEO di Subaru Canada ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni, in cui a voluto proprio mettere in evidenza come il tema della sicurezza sia quello maggiormente tenuto in considerazione dai progettisti del marchio asiatico, in modo tale che l’intera gamma di vetture che viene proposta sul mercato sia in grado di assicurare un ottimo livello di efficienza e validità, con ogni tipo di condizione stradale. In particolar, Ohat ha messo in evidenza come la struttura rinforzata ad anello Subaru si è potuta migliorare ed innovare dopo ben dieci anni di utilizzo, in modo tale da garantire una protezione sempre migliore, andando al contempo ad incrementare la rigidità della struttura dell’abitacolo e permettendo un migliore assorbimento dell’energia dell’impatto in qualsiasi direzione.

CRASH TEST IIHS

Il riconoscimento Top Safety Pick, in poche parole, va a premiare tutte quelle vetture che, durante i collaudi IIHS, sono state in grado di garantire un elevato livello di protezione sia a colui che guida che ai passeggeri, per quanto riguarda gli impatti frontali, laterali, posteriori e anche nel caso in cui si verifichi il ribaltamento dell’auto.
Per poter essere premiate dall’IIHS, le auto dovranno poter contare sul controllo elettronico della stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>