Todt tra i sopravvissuti del terremoto in Nepal

di Alba D'Alberto Commenta

Una notizia che ha dell’incredibile e che è stata rilanciata da diversi giornali: Jean Todt è tra i sopravvissuti del terremoto in Nepal. Chiaramente ogni paese si è occupato dei suoi cittadini, cercando di capire quali potessero essere rimpatriati vivi e quali dovessero essere pianti come vittime della sciagura. Ma Todt era lì.

Riportiamo la notizia così come l’ha data il Corriere della Sera che diffonde l’ipotesi della FIA di istituire un fondo per aiutare la popolazione nepalese. Per ogni sopravvissuto si scatena la rincorsa al fondo. Una maratona solidale che adesso non può fare che piacere.

Scrive il Corriere della Sera:

Anche Jean Todt, presidente della Federazione internazionale dell’automobile e già direttore generale della Ferrari, è stato coinvolto nel terremoto che ha devastato il Nepal. Ma ha avuto fortuna e si è salvato, assieme alla delegazione (45 persone di 15 Paesi) che era a Kathmandu per un congresso dell’area asiatico-pacifica. Todt era accompagnato dalla moglie Michelle Yeoh, l’ex «Bond girl» che di recente in un film ha interpretato la parte di Aung San Suu Kyi, eroina della politica birmana. Todt è rimasto scosso dalla brutta avventura e molto colpito dai danni del terremoto. «Porgiamo le più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime e ci auguriamo che la ricostruzione del Nepal sia rapida» dice un comunicato della Fia, che prospetta anche la possibile apertura «di un fondo di solidarietà per raccogliere aiuti».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>