Tutte le statistiche sugli appassionati di motori

di Alba D'Alberto Commenta

In Italia ci sono tantissimi appassionati di motori che oltre a tenere per l’una o l’altra scuderia, seguono con passione quel che accade sui circuiti di mezzo mondo, sia sulle due ruote che a bordo delle monoposto. E quest’anno avranno anche problemi con il calendario. 

Forse anche per sapere che ne pensano della sovrapposizione delle date, un’agenzia, la Repucom, è andata ad indagare sull’universo degli appassionati di motori che in Italia sarebbero più di 26 milioni di persone. F1 e MotoGP sono seguiti dal 64% degli italiani tra 16 e 69 anni. Uomini? Donne? Più uomini? Più donne? I dati della ricerca sono così riportati dalla Gazzetta dello Sport che fa notare come i più amati siano la Ferrari e Valentino Rossi.

L’interesse maggiore è per F.1 e MotoGP (rispettivamente con un 70% e 65% di appassionati), ma non mancano gli amanti di Rally, Dakar, 24 Ore Le Mans e Superbike.
MONZA, CHE PASSIONE — La F.1 è lo sport motoristico più seguito dai media con oltre 277 ore di copertura televisiva nel 2015 e un’audience di quasi 73 milioni di telespettatori; la MotoGP segue con più di 170 ore e poco meno di 50 milioni. La gara più seguita è il GP di Monza: nel 2015 18 ore di copertura delle tv italiane e ben 685 ore da tv straniere.
ROSSA NEI CUORI — Il team preferito in F.1 è la Scuderia Ferrari che raccoglie l’84% delle preferenze; in MotoGP la Yamaha di Valentino Rossi, con il 36% di fan. Circa l’80% degli appassionati preferisce seguire le gare in televisione in chiaro, mentre solo il 14% ama le gare dal vivo, mentre tra i social, Twitter è la piattaforma più usata.
VALE IL PIÙ AMATO — Il campione più seguito è Valentino Rossi: grazie al Celebrity DBI implementato da Repucom, il pesarese raggiunge i 90 punti e 12 milioni di follower su Twitter; seguono, molto staccati, Lewis Hamilton, Jorge Lorenzo e Marc Marquez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>