Alfa Romeo e Chrysler, amore possibile?

di Andrea Guida Commenta

Quando parlammo dei primi interessamenti di Alfa Romeo circa l’apertura di una nuova fabbrica negli Stati Uniti d’America era il mese di dicembre, e d’allora quasi nulla sembra essersi mosso verso la concretizzazione delle buone intenzioni di Sergio Marchionne.

Se per quanto concerne il cambio a noi positivo tra euro e dollaro (che quando ci fu questa importante decisione rappresentava uno dei fattori principali) nulla è cambiato, sul fronte alleanze con case automobilistiche locali lo scenario sembra smuoversi, anche se non eccessivamente. Pare infatti possibile un “amore” tra Alfa Romeo e Chrysler, orientato proprio ad una maggiore affermazione delle due big del settore automobilistico in terra statunitense (con ovviamente l’azienda di casa nostra più impegnata in questo senso rispetto alla possibile collaboratrice americana).


La succulenta indiscrezione arriva da un giornale tedesco, al quale l’attuale amministratore delegato di Alfa Romeo, Luca De Meo, avrebbe sussurrato qualcosa circa una possibile collaborazione tra Alfa Romeo e Chrysler, sottolineando che quest’ultima sarebbe di grandissima utilità ad entrambe le aziende: a quella italiana per uscire dall’isolamento che dal 1995 ad oggi l’affligge per quanto concerne il mercato a stelle e strisce, e a quella americana per ravvivare la produzione, magari sfruttando qualche vecchia fabbrica ormai in disuso.

In che modo si concluda (o forse sarebbe più corretto dire “si avvii”) l’avventura statunitense di casa Alfa Romeo, non possiamo che incrociare le dita affinché questo importante progetto per rilanciare un’azienda italiana nel mondo possa finalmente concretizzarsi e, perché no, farlo nel migliore dei modi.

Via | Autoblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>