Alla fine Rossi è secondo

di Paolo Riva Commenta

Almeno quando sarà vecchio Rinaldo Capello, guardando i suoi nipotini, potrà guardarli e dirgli: “Nel 2008, quando Rossi vinse tutto, io sono riuscito a batterlo!”. Questo simpatico siparietto per segnalare che, a causa di un grossolano errore in un tornantino, Valentino Rossi è giunto secondo al Monza Rally.

Un errore fatale che lo ha costretto a rinunciare alla terza vittoria consecutiva in questa competizione che, oltre a lui, ha visto due persone vicine a Rossi partecipare: vicina sul lavoro, come Jorge Lorenzo, e vicina nella vita (almeno in passato) come il padre Graziano.

Se per lo spagnolo il risultato non è da buttare con un discreto piazzamento in classifica per il padre Graziano direi che forse sarebbe meglio stendere un velo pietoso: l’ultima piazza conquistata gli ha permesso infatti di conquistare un solo premio: quello simpatia del pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>