Le auto senza pilota di Google

di Alba D'Alberto Commenta

auto che si guida da sola

Il futuro delle auto sarà caratterizzato da veicoli senza pilota? Fantasia, si dirà. Forse, però, questa era un’idea avveniristica qualche anno fa, mentre oggi è sempre più vicina alla realtà. Il futuro dell’auto potrebbe veramente essere basato su un sistema di guida che non prevede un pilota umano. Le sperimentazioni di queste tipologia di auto sono sempre di più e negli ultimi tempi la Volvo e Google hanno fatto notizia per i loro modelli.

Le automobili di Google che non hanno bisogno di pilota continuano la sperimentazione facendo chilometri. Le auto iniziano a essere provate anche nei centri abitati e in una delle ultime prove la società di Mountain View ha ospitato giornalisti e osservatori per mostrare i progressi del loro tecnologico programma. Una Lexus bianca, ovviamente senza autista, ha ospitato gli incuriositi passeggeri tra le strade del campus di Google e nei dintorni. I passeggeri si aspettavano una guida molto prudente e in fase di collaudo, invece sono rimasti stupefafatti dallo stile scattante e dai progressi raggiunti da questa tecnologia sempre meno fantasiosa.

I giornalisti hanno parlato di un’auto che ha accelerato nei rettilinei, capace di fare dei sorpassi e che è stata in grado di evitare un autobus che stava accostando inserendosi nella sua corsia.

Le Google car rispettano il limite di velocità. che possono modificare in caso di intervento del passeggero, e hanno un tasto rosso che una volta schiacciato spegne il sistema, questo a garanzia dei passeggeri in caso di problemi.

Queste prove mostrano come quella che può sembrare una fantasia è invece un progetto che potrebbe arrivare sul mercato prima di quanto si possa pensare. Google sta già palando con le case automobilistiche, ma ancora molte cose devono essere stabilite, dalla mappatura di tutte le strade agli aspetti legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>