Codice della strada, il ricorso al prefetto sarà portato a 30 giorni

di Gtuzzi Commenta

E’ arrivata una novità davvero molto importante per tutti coloro che hanno da poco preso una multa: infatti, cambiano i termini per quanto riguarda il ricorso che deve essere presentato al Prefetto.

codice della strada modifica termini ricorso prefetto
Adesso il ricorso al Prefetto contro una multa dovrà essere effettuato entro trenta giorni, al posto dei sessanta giorni che erano stati stabiliti precedentemente.
Si tratta di una novità che è stata inserita all’interno del Disegno legge semplificazioni, che ha subito un ulteriore rinvio da parte del Governo.

codice della strada modifica termini ricorso prefettoTERMINI ALLINEATI AL RICORSO AL GIUDICE DI PACE

La commissione Giustizia ha già dato il suo parere positivo rispetto a tale novità, senza dimenticare come voglia che siano definiti precisamente i principi e i criteri direttivi che si riferiscono alla revisione del sistema di sanzioni, andando a specificare dei parametri che siano il più obiettivi possibili e che possano circoscrivere la discrezionalità del legislatore sia per quanto riguarda l’entità sia per la natura della sanzione.
Ecoincentivi 2013, ecco tutti i segreti
L’obiettivo è quello di rendere il più allineati possibile i termini per il ricorso al Prefetto contro una multa (che adesso è ancora di 60 giorni dalla notifica del verbale) e quello al Giudice di Pace (30 giorni): ecco spiegato il motivo per cui verrebbero dimezzati i termini di ricorso alla Prefettura.
Si parla anche della modalità di presentazione del ricorso, che dovrebbe essere proposto solamente all’organo accertatore, mentre successivamente il ricorso verrà trasmesso, previa istruttoria, al Prefetto per la decisione.
Si discuterà molto anche della rimozione dell’obbligo di iniziare un’audizione con l’interessato che ne ha fatto richiesta.
Decreto sviluppo bis, confermate le novità della riforma

PROFILI DI INCOSTITUZIONALITA’?

C’è già chi ha voluto commentare queste prime decisioni in prospettiva e non ha certamente apprezzato il dimezzamento dei tempi per ricorrere al Prefetto: in particolar modo, questa decisione creerà gravi complicazioni a tutti coloro che, prima di poter presentare il ricorso, dovranno ricevere un documento, di qualsiasi natura esso sia, come ad esempio l’attestazione di ricovero o il certificato di taratura di un prodotto, i cui termini risultano sempre molto lunghi.
Rc auto, attenzione alle truffe
Nel momento in cui la norma entrerà in vigore, cominciano già a delinearsi i primi movimenti per evidenziare un profilo di incostituzionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>