La Coppa d’oro delle Dolomiti la vince la coppia Mozzi e Biacca

di Alba D'Alberto Commenta

Casa Museo Enzo Ferrari (MEF) Modena, 1943 Stanguellini 1100 Barchetta Ala d'Oro - UltimoGiro.com

La Mille miglia e la Coppa d’oro delle Dolomiti con arrivo a Cortina d’Ampezzo. Due delle più importanti, o forse le più importanti, gare con auto d’epoca e la stessa coppia di vincitori. Sono Giordano Mozzi e Stefania Biacca su Triumph TR2, coppia nelle competizioni e nella vita. I due sono riusciti a battere la coppia più esperta in questo tipo di gare che è formata da Giuliano Canè e Lucia Galliani su Lancia Aprilia.

Tra paesaggi di bellezza mozzafiato, la coppia Mozzi e Biacca è riuscita a vincere passando quattordici passi dolomitici con pendenze anche del 10% e con avversari che hanno tanta esperienza. La Coppa d’oro delle Dolomiti si conferma una delle gare di regolarità più apprezzate per le sue curve e i suoi tornanti immersi in posti naturali spettacolari imboccate alla guida di auto che sono dei gioielli d’epoca.

Al secondo posto è arrivata quindi la coppia di Canè e Galliani che hanno fatto un recupero spettacolare che gli ha permesso di risalire le posizioni. I due hanno affermato che continueranno la battaglia per tornare i leader con il fair play che caratterizza queste competizioni.

Al terzo posto è arrivata la coppia composta da Domenico Battagliola e Giacomo Salvalaggio su Austin Healey 100 Bn1 del 1955.

Queste le parole di Mozzi: “Vincere nello stesso anno la Mille Miglia e la Coppa d’Oro delle Dolomiti è una gioia immensa. Ad accomunare le due gare di regolarità sono sicuramente la bellezza dei paesaggi attraversati, sono entrambe due competizioni molto difficili tecnicamente. Continuerò a gareggiare con al fianco mia moglie e mia co pilota, a gennaio 2015 ci cimenteremo nel Rally storico di Montecarlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>