Corte di Giustizia: “insultare qualcuno dopo un incidente, non deve superare i limiti, altrimenti diventa un reato”

di Moreno Commenta

Quante volte capita di essere coinvolti in incidenti stradali più o meno gravi, a causa della guida indisciplinata di un guidatore. Ebbene spesso volano parole grosse, qualche volta si arriva anche ad usare le mani, ma attenzione a non andare oltre altrimenti potrebbe esserci un reato. La Cassazione ha modificato il verdetto di un episodio accaduto a Venezia, e giudicato in primo grado dalla  Corte. Un automobilista vittima di uno scontro frontale, causato da un guidatore che procedeva contro mano, ha espresso la sua ira in modo troppo violento, e gli era costato una condanna per ingiuria inflitta dal tribunale di Venezia. La Corte ha replicato: in determinate situazioni, offendere chi ha provocato un danno alla propria persona è consentito, sempre se le ingiurie non eccedono un certo livello, altrimenti scatta il penale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>