F1, Button e papà Hamilton esortano Lewis a rimanere in McLaren

di Sebastiano Cucè 1

Un divorzio Hamilton e McLaren non è contemplato da nessuno. Button ha invitato il suo compagno a rimanere in squadra, perché è il più veloce collega che l’inglese ha avuto, ma soprattutto perché la squadra è la migliore offerta per l’anglo-caraibico.
f1 button e papa hamilton esortano lewis a rimanere in mclaren
Anthony Hamilton, il padre del pilota non ha dubbi: certe volte è meglio mettere i soldi da parte e dare più considerazione a valori come la lealtà.


mclaren button

BUTTON VUOLE HAMILTON

Jenson nella sua carriera ha cambiato diverse squadre e per esperienza racconta la difficoltà di adattamento che sussegue quando avvengono queste cose. La McLaren è il miglior team per il quale abbia mai guidato, anche se vinse il titolo nel 2009 con la Brawn. Sul suo compagno ha detto:

Lewis è quella persona che ha la possibilità di cambiare o meno e anche se ho sentito Ron Dennis parlare di alcune cose interessanti, questo posto è come casa per Lewis

Lui è stato qui sin dall’inizio della sua carriera, ed è un grande cambiamento andare da qualche altra parte. Io ho cambiato un paio di volte. A volte è un bene per voi di fare questo cambiamento, ma dal mio punto di vista per Lewis non sembra che sia la cosa giusta da fare

E’ sicuramente il più veloce compagno di squadra che ho avuto

anthony hamilton

PAPA’ HAMILTON

Se il padre di Lewis fosse ancora il suo manager, non ci sarebbero dubbi sul suo futuro, ma dal 2008 Lewis è gestito da altri personaggi più esperti. Anthony Hamilton presente in Ungheria su invito del figlio ha così espresso la voglia di vedere Lewis ancora in McLaren:

La McLaren è dove è il cuore di Lewis. Ciò che è veramente importante nella vita è la lealtà. E non è tutto per i soldi

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>