F1, i sogni di Slim: GP Messico nel 2013 e Perez Campione del mondo

di Sebastiano Cucè Commenta

Carlos Slim è uno degli uomini più ricchi e potenti della Terra, forse il più ricco.
ciao
Entrato da due anni nel circus della Formula 1, il messicano ha espresso i suoi desideri: riportare le corse automobilistiche nel suo paese e vedere diventare il suo connazionale Sergio Perez campione del mondo con un top team.


peter sauber
GRAN PREMIO DEL MESSICO – In Texas quest’anno si svolgerà il Gran Premio degli Stati Uniti. I biglietti sono andati a ruba, tanto da far decidere a gli organizzatori di costruire nuove tribune per ospitare più persone. Molte di queste sono originarie del Messico, ragion per cui, Slim ha ribadito l’importanza di riportare una gara sul circuito Hermanos Rodriguez a Città del Messico, dove l’ultima gara venne disputata nel 1992.

Il progetto non ha ancora delle basi ufficiali, ma con il ritiro della gara a Valencia, Slim crede che questo sia il momento migliore per entrare nel calendario della Formula 1.

Abbiamo bisogno ancora di alcune cose prima di arrivare ad una proposta formale e tutto necessita di tempo. Speriamo possa diventare una realtà al più presto. E’ un grande momento, il Messico ha tutte le caratteristiche per ospitar grandi eventi.

perez sauber slim
TITOLO IRIDATO PER PEREZ – Il pilota della Sauber è stato più volte indicato quale prossimo a sostituire Felipe Massa, ma Slim che non nasconde il desiderio di vedere il suo pilota correre per un team che gli offra l’opportunità di vincere gare e campionato, ha spiegato il duplice volto che lo lega al team elvetivo:

Peter Sauber è una persona che conosce il business della F1 come nessun altro e si caratterizza per il suo sviluppo dei nuovi talenti. Il collegamento con Telmez ha due facce: da un lato c’è un interesse per Perez, mentre dall’altro ci siamo impegnati con il progetto della Sauber.

Quando è stato chiesto se un giorno il marchio Telmex potrebbe essere presente sullo sfondo rosso Ferrari, Slim ha detto:

Noi vogliamo vedere un giorno uno o più piloti messicani campioni del mondo. Se siamo in grado di accompagnarli per la strada bene, ma la cosa importante è il presente. Perez ha dimostrato che in futuro, con gli strumenti giusti, può vincere gare e campionato

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>