Formula 1 GP Canada 2012, ferraristi soddisfatti

di Marco Mancini Commenta

Finalmente si vede la luce in fondo al tunnel in casa Ferrari. Dopo mesi di delusioni il secondo posto di Alonso, ma soprattutto il terzo di Massa nelle prove libere di ieri fanno ben sperare per il proseguio del campionato.

formula 1 gp canada 2012 ferraristi

E’ vero che le prove del venerdì non danno indicazioni precisissime e che nel week-end tutto può accadere, ma il fatto di vedere le gomme tenere così bene, e la Ferrari di Massa andare più veloce delle Red Bull, sono senza dubbio elementi di cui andare fieri.

Alla vigilia Alonso aveva chiesto alla Ferrari più velocità, e la velocità è arrivata. Ma c’è anche da dire che sin da prima dell’inizio delle prove c’era un certo cauto ottimismo, tanto da spingere Massa, che finora ha raccolto solo delusioni, ad affermare di puntare al podio a Montreal. Per questo si capisce quanto valgano le indicazioni a fine prove del pilota asturiano:

Sono piuttosto soddisfatto di come sono andate le cose, ci siamo concentrati soprattutto sulla valutazione di alcune nuove soluzioni mentre nel pomeriggio abbiamo lavorato principalmente sul confronto fra i due tipi di gomme, sia per cercare la prestazione sul giro singolo sia per verificare il comportamento della vettura con tanta benzina a bordo. Le prime indicazioni sembrano essere positive ma è molto presto per trarre delle conclusioni, anche perché i tempi del venerdì non vanno presi certamente come oro colato. Ora dobbiamo concentrarci sull’analisi dei dati e prepararci nella maniera migliore per il resto del fine settimana.

felipe massaMASSA PUNTA IN ALTO – Visto come vanno le Rosse, l’incognita pioggia, che finora è stata alleata delle Ferrari, sembra quasi far paura a Felipe Massa, che finalmente ora che ha trovato la velocità non vuol vedersi limitare dall’acqua. Ad ogni modo l’ottimismo si legge anche nelle sue parole:

Credo che possiamo essere contenti del fatto che le novità che abbiamo portato qui hanno funzionato anche se a caldo è difficile misurarne l’impatto sulla prestazione. In ogni caso, l’intenzione è di tenere sulla vettura la nuova configurazione. La vettura sembra essere ben bilanciata e mi è sembrata piuttosto costante come prestazione.

Oggi però sarà il giorno decisivo. Tra quattro ore comincia la terza sessione, ma soprattutto alle 19:00 sarà tempo di qualificazioni, ed è lì che la Ferrari si dovrà confermare.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>