Formula 1, indagini Fia sulla falsa partenze di Massa a Spa. Schumacher guarda a Monza: “Sarà un weekend difficile”

di Moreno Commenta

La Federazione automobilistica internazionale sta continuando ad indagare sulla presunta falsa partenza della Ferrari di Felipe Massa nel Gran Premio di Spa domenica scorsa, infrazione non ravvisata nè dai commissari di pista nè dalle altre scuderie, ma grazie ad un video girato da uno spettatore che posizionato in tribuna sul circuito belga mostrerebbe la parte anteriore della vettura del pilota brasiliano posizionata decisamente troppo in avanti sulla linea di partenza (in griglia Massa scattava dalla sesta piazza). Una infrazione che, se fosse stata notata durante la gara, avrebbe portato a una sicura sanzione per il ferrarista. Ma – fa sapere un portavoce della Fia – non c’è nessuna possibilità che Massa perda il quarto posto ottenuto alla fine della gara. “La classifica del Gp del Belgio resta quella, in quanto nessuna comunicazione o lamentela è arrivata prima della pubblicazione dell’ordine d’arrivo. La Fia – spiega il portavoce – sta indagando su eventuali errori di comunicazione e controllo affinchè episodi del genere non si ripetano“.

Michael Schumacher, data la sua esperienza maturata sin qui sulla Mercedes, non si illude e spiega ai giornalisti come ancche il prossimo gp d’Italia sulla pista di Monza non sarà facile per la Mercedes. “Spa è stato un weekend di gara divertente – spiega il tedesco sette volte campione del mondo – Mi è piaciuto come siamo riusciti a chiudere al sesto e al settimo posto, tenuto conto delle circostanze. La prossima gara di Monza potrebbe essere divertente in un modo molto diverso, mi aspetto che sia una vera sfida per il nostro team. Abbiamo visto già visto diverse volte quest’anno che i circuiti con caratteristiche simili a quelle di Monza non giovano a nostro favore. Naturalmente, andremo per cercare di raggiungere il massimo con il pacchetto che abbiamo a disposizione e sicuramente lotteremo fino in fondo. A livello personale, sono molto impaziente di tornare a Monza dove sono stato così calorosamente sostenuto per tanti anni dai tifosi della Ferrari“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>