Salone di Francoforte 2011: Ford Focus 1.0 EcoBoost benzina

di Riccardo Guerra Commenta

Annunciato da mesi e già confermato dalla casa automobilistica dell’Ovale Blu, il nuovo motore 1.0 litri sovralimentato benzina a tre cilindri debutta oggi nella famiglia EcoBoost sotto il cofano di Ford Focus: l’azienda americana presenta questa inedita e particolare motorizzazione al Salone di Francoforte 2011, accanto alla nuova Ford EVOS (la particolare concept car che ci svela il nuovo linguaggio stilistico del brand), alla nuova Ford Fiesta ST Concept, alla nuova Ford B-Max ed alla nuova Ford Focus ST berlina e station wagon.

La nuova Ford Focus 1.0 EcoBoost è dunque l’unica vettura esistente oggi nel segmento C ad adottare un motore a tre cilindri a tal punto compatto: la coraggiosa scelta della casa automobilistica statunitense risponde alle richieste delle normative ecologiche. Vi spaventa l’idea di un motore 1.0 litri sotto il cofano di una vettura da oltre una tonnellata? L’ingegneria automobilistica ha raggiunto livelli inaspettati e ancora si sta evolvendo, quindi non so più cosa aspettarmi e resto a guardare, in attesa di vedere come si comporterà questa nuova variante di Ford Focus. Nel frattempo, il brand, che tira acqua al proprio mulino, ci rassicura dicendoci che la nuova Focus 1.0 EcoBoost si comporterà come una vettura media due volumi con motore benzina 1.6 litri a quattro cilindri aspirato.

Il nuovo motore a tre cilindri benzina della famiglia EcoBoost (con sovralimentazione, quindi) è stato progettato nel Regno Unito all’interno del Technical Centre di Dunton: la casa automobilistica per Ford Focus ne propone due declinazioni, l’una in grado di erogare 100 cavalli e 170 Nm di coppia massima con cambio manuale a cinque marce, l’altra in grado di erogare 120 cavalli e 170 Nm di coppia massima con cambio manuale a sei marce. Grazie al sistema Start&Stop – dice la casa costruttrice dell’Ovale Blu – la nuova Ford Focus 1.0 EcoBoost è in grado di emettere meno di 100 grammi di anidride carbonica per chilometro. Sarà vero?

Conosceremo tutti i dati ed i prezzi ufficiali soltanto nel momento del debutto, tra poche settimane.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>