Salone di Ginevra 2011: Pagani Huayra – foto live

di Riccardo Guerra Commenta

La casa automobilistica italiana di San Cesario sul Panaro ha presentato la nuova Pagani Huayra al Salone di Ginevra 2011 (dove rimarrà esposta sino al prossimo tredici marzo): la supercar italiana è figlia della maniacale precisione meccanica di Horacio Pagani e del suo team di collaboratori ed è stata progettata in sette anni di lavoro per sostituire nel modo più degno possibile la prima autovettura prodotta dalla casa automobilistica emiliana, Pagani Zonda. La nuova Pagani Huayra viene dotata di un moderno ed inedito motore tedesco (lo produce l’azienda di Affalterbach, AMG): si tratta di un propulsore benzina twin-turbo di 6,0 litri di dimensione (codice industriale: M158), in grado di erogare 700 cavalli e di produrre oltre 1.000 newtonmetri di coppia massima.

La nuova Pagani Huayra è lunga 4.605 millimetri, è larga 2.036 millimetri, è alta 1.169 millimetri: la supercar di Horacio Pagani ha una carrozzeria affusolata che è stata studiata per non esser d’impaccio aerodinamico, in special modo a velocità sostenuta. Il peso complessivo della nuova Pagani Huayra (1.350 chilogrammi), distribuito per il 44% sull’assale anteriore e per il restante 66% sull’assale posteriore (quello trainante), è rimasto limitato soprattutto per la scelta e l’utilizzo di un cambio automatico sequenziale a sette marce (il robotizzato doppia frizione sarebbe pesato eccessivamente, per i gusti di Horacio e dei suoi uomini), per l’uso abbondante di materiali compositi e per il telaio in fibra di carbonio e titanio.

La nuova Pagani Huayra sarà in vendita a circa un milione di euro, dai prossimi mesi. Pare che sia già in programma una versione roadster della nuova Huayra: Horacio Pagani non ha rilasciato dichiarazioni in merito; certo è che se davvero una versione cabriolet di Huayra fosse prodotta, questa dovrebbe perdere le scenografiche portiere ad apertura verso l’alto (per dirla all’inglese: gullwings, ali di gabbiano), che ricordano la gloriosa Mercedes 300 SL del secolo scorso e la ben più moderna Mercedes SLS AMG Coupé.

Pare, infine, che la nuova Pagani Huayra non sostituirà definitivamente Pagani Zonda: quest’ultima sarà utilizzata, infatti, per alcune versioni speciali ed inedite (le cosiddette one-off).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>