GW Peri, non è un clone cinese della Panda!

di Redazione 4

Ricordate la querelle tra casa Fiat e Great Wall, l’azienda cinese che ha abusivamente commercializzato una spudorata copia della Panda? Bene, allora rimarrete alquanto stupiti – almeno quanto noi – venendo a conoscenza del fatto che la GW Peri non è un clone della “nostraPanda.

No, cari amici, non siamo diventati matti. Quanto appena riportato, non è altro che il pensiero del giudice dell’alta corte di Hebei (Cina), che ha deciso di respingere il ricorso con cui Fiat accusava GW di “plagio“. Una decisione a dir poco vergognosa, che contrasta nettamente con quanto deciso in precedenza dal tribunale di Torino, che aveva vietato al costruttore asiatico di importare il suo clone in Europa.

Non ci rimane che sperare in un pronto rinsavimento della corte cinese, altrimenti rischiamo di andare incontro alla creazione di un pericolosissimo precedente.

Commenti (4)

  1. Vinca il migliore, come è giusto che sia.
    Se la cinese è meglio della nostra e se costa molto meno, potrei anche comprarla, dov’è il problema?
    Perché, tutti i costruttori coreani, giapponesi, indiani e cinesi non devono avere capacità automobilistiche pari alle nostre?
    Che io sappia ne vendono un sacco di loro auto nei loro paesi…
    …e la fiat non ha mai copiato auto altrui? Tanti anni fa ho visto modelli Opel Kadett vivisezionate in quel di Mirafiori.
    Quindi punti di vista, con la solita tendenza ad essere “partigiani”: a Torino dicono che la fiat ha ragione, mentre in cina dicono che la ragione sta di casa in GW.
    Speriamo che davvero ci sia un vantaggio per chi oggi deve sborsare somme vergognosamente alte per acquistare utilitarie!

  2. dio mio esistono migliaia di macchine diverse a sto mondo, primma o poi doveva succedere ke una somigliasse ad un’altra, non gridate al clone ^^

  3. Ricordando il modo di dire cinese: “non è importante se il gatto è bianco o rosso, ma che prenda i topi”, cosi’ è importante che un’auto sia di qualità, sia sicura e abbia magari un costo d’acquisto e di manutenzione interessante…poco importa chi la fabbrica per il consumatore nell’economia globale!!!

    1. Intanto…. assomiglia alla “vecchia” panda quella nuova è diversa anche perchè la nuova panda non è altro che la nuova uno trasformata in panda per noi….ma in brasile era commercializzata come fiat uno….e poi come detto da altri tante auto si assomigliano ormai si guarda sempre più alla galleria del vento che allo stile e alla praticità…..a me sembra l’ennesimo appiglio della fiat per far soldi a spese nostre….certamente poi speriamo che la cinese superi gli standard di sicurezza …..ma 10 airbag a volte mi semrano eccessivi e gravano sul costo finale del mezxo….io ancora mi sto chiedendo come mai la TATA che costava una somma ridicola in india quà la volessero importare a 5mila € …un caso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>