Jeep Compass restyling, nuove informazioni e galleria ufficiale

di Riccardo Guerra 1

Il restyling del SUV Jeep Compass, presentato qualche giorno fa dal Gruppo Chrysler e prossimo alla commercializzazione, farà il suo ufficialissimo ingresso nell’alta società automobilistica al Salone di Detroit 2011 (10-23 gennaio): il crossover è maturato sotto il punto di vista estetico ed è pronto a ricercare ed ottenere nuovi consensi, anche in Europa. Come?

Riciclando la matita della nuova generazione del SUV Jeep Grand Cherokee, che ha già messo in saccoccia un ottimo apprezzamento negli Stati Uniti, ed adattandola al precedente linguaggio stilistico: ipoteticamente, le forme più morbide, quasi eleganti e maggiormente indulgenti della nuova versione di Grand Cherokee diventeranno una filosofia comune in tutto il comparto degli Sport Utility Vehicle del Gruppo Chrysler (anche la nuova generazione di Dodge Durango ha ottenuto questo sostanziale addolcimento). Jeep Compass restyling viene caratterizzato, ora, da una fascia paraurti molto dolce, nella parte frontale, da una mascherina molto meno invasiva, di gruppi ottici più angolosi, di un cofano motore più elaborato, di gruppi ottici posteriori rivisitati, con l’introduzione dell’illuminazione a LED, di un nuovo portellone, di una nuova fascia paraurti posteriore e di un abitacolo più maturo, ove si respira un’aria realmente più raffinata. Vero è anche che, in alcuni punti, la nuova Jeep Compass restyling potrebbe sembrare poco armonica: lo stacco tra la morbidezza del frontale e la rigidità del versante laterale è davvero forte, ad esempio.

Anche per quanto riguarda il comparto meccanico di Compass, la casa automobilistica statunitense Jeep ha previsto alcune novità con il maquillage: sospensioni rivisitate e due differenti tipologie di trazione integrale: Freedom Drive I, la tradizionale, e Freedom Drive II, con marce ridotte. Questo accadrà negli Stati Uniti, ove sarà proposta anche una versione a trazione anteriore: impossibile dire, oggi, se in Europa sarà prevista un simile ventaglio di offerte. Infine, la gamma benzina della nuova Jeep Compas restyling si spezza, rispetto alla precedente versione, dividendosi in un 2,0 litri da 160 cavalli e nel 2,4 litri (prima unico propulsore benzina disponibile), ora portato a generare 175 cavalli. Per l’Europa pare sarà disponibile anche un nuovo 2,2 litri CRD diesel, in grado di sviluppare 163 cavalli e 320 Nm di coppia massima, che pensionerà l’attuale 2,0 litri.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>