Kia annuncia la produzione di una nuova automobile per l’Europa

di Riccardo Guerra Commenta

Foto: AP/Lapresse

Probabilmente animati dai recenti successi (invece che essere stremati dagli altrettanto recenti insuccessi) o più semplicemente spronati dalla volontà di lambire Toyota e di posizionarsi al quarto scalino della lista mondiale di aziende produttrici di automobili, per il futuro prossimo, il fabbricante sudcoreano Kia ed il fabbricante sudcoreano Hyundai, che da ora in giù chiameremo Gruppo Hyundai-Kia, stanno pianificando l’introduzione di un nuovo modello all’interno del mercato europeo.

La notizia dello sviluppo della gamma è stata data, forse incautamente, forse no, dal manager che gestisce la filiale Kia Motors Slovakia, In-Kyu Bae. Tento di parafrasare le sue parole: egli ha puntualizzato che, nell’ambito di un programma di sviluppo ben più generale, il Gruppo Hyundai-Kia ha commercializzato due nuovi modelli durante questo ultimo anno (si tratta del SUV Kia Sportage e del SUV Hyundai ix35) ed ha dichiarato che nel 2012, cioè tra due anni scarsi circa, la società automobilistica introdurrà un nuovo modello, ipoteticamente con il marchio Kia. La nuova vettura della casa automobilistica sudcoreana sarà prodotta nello stabilimento slovacco utilizzato anche da Hyundai per la produzione di alcuni modelli: il sito, che si trova nei pressi di Zilina, nella parte nord della Slovacchia, e che ha una capacità massima di circa 300.000 automobili ogni anno, costruisce, oggi, i due crossover che abbiamo citato qualche riga fa, cioè Kia Sportage e Hyundai ix35, ma anche la hatchback media di segmento C, Kia Cee’d e Kia Pro_cee’d.

Nessuna voglia, da parte dei manager, di chiarire di quale vettura si stia parlando. È probabile che il Gruppo Hyundai-Kia abbia previsto delle misure per far fronte ad una domanda sempre maggiore (dopo il Salone di Ginevra 2011, quando sarà presentata la nuova Kia Pro_cee’d restyling, le richieste all’impianto di Zilina potrebbero incrementare ulteriormente). Lo stabilimento, infatti, chiude il duemiladieci con una produzione stimata di circa 228.000 unità (non si posseggono ancora i dati precisi): nel corso dell’anno, la costruzione di veicoli è aumentata, qui, del 50% circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>