Lamborghini Sesto Elemento, ecco le ultime informazioni

di Gtuzzi Commenta

In confronto alla concept car che è stata svelato durante lo scorso mese di settembre all’edizione 2012 del Salone di Parigi, tutti e venti gli esemplari della Lamborghini Sesto Elemento verranno lanciati sul mercato con delle sostanziali modifiche.

lamborghini sesto elemento nuovi dettagli
Infatti, come anche anticipato sull’ultimo numero della rivista del Gruppo Volkswagen, Audi Magazine, pare proprio che tutti i venti modelli della Sesto Elemento che verranno messi in vendita potranno contare su delle interessanti differenze rispetto al prototipo svelato a Parigi. Sulla rivista ufficiale del gruppo Volkswagen è stato pubblicato un servizio che si concentra proprio sulla Lamborghini Sesto Elemento, che verrà lanciata sul mercato ad un prezzo che si dovrebbe aggirare intorno ai 2 milioni di euro, anche se rimane priva della possibilità di ottenere l’omologazione per circolare liberamente su strada.

lamborghini sesto elemento nuovi dettagli

CIRCOLAZIONE SOLO SU PISTA

Questo nuovo gioiellino del marchio emiliano dovrebbe fare il suo esordio sul mercato nel 2014 e, tra le principali differenze in confronto alla concept car che è stata svelata a Parigi, troviamo anche una struttura più elegante, con due crash box dedicati che permettono di innalzare il livello di rigidità e sicurezza della vettura nel caso di sinistri.
Un gran numero di dettagli all’interno della nuova Lamborghini Sesto Elemento verranno realizzati in fibra di carbonio: tanto per fare qualche esempio, questo materiale verrà sfruttato per realizzare la monoscocca, i telai ausiliari e la carrozzeria, mentre gli interni verranno sviluppati secondo le indicazioni del proprietario.

SCHEDA TECNICA

Dal punto di vista tecnico, la nuova Lamborghini Sesto Elemento presenta una massa complessiva pari a 999 chilogrammi, spinta da un propulsore V10 da 5,2 litri, in grado di raggiungere una potenza totale pari a 570 cavalli.
Il rapporto peso/potenza è davvero impressionante, con un 1,75 chilogrammi per cavallo, al punto tale da garantire uno sprint da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi.
Proprio per via del peso così ridotto non ci sarà la possibilità di omologare la vettura per circolare su strada: per tale ragione, si potrà tenere solo nei garage e la si potrà impiegare su pista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>