F1 GP Australia, McLaren commenta la vittoria

di Sebastiano Cucè Commenta


Woking è alle stelle. Forse un po’ meno Lewis Hamilton, ma Jenson Button comincia col piede giusto questo campionato, perché negli ultimi 5 anni, tutti coloro che hanno vinto il Gran Premio d’Australia hanno conquistato il titolo di campione del mondo. La McLaren ha così confermato i buoni propositi invernali visti durante i test, ma sia Jenson che Lewis hanno confessato perplessità sul degrado e temperature delle gomme Pirelli.


JENSON BUTTON –

Ogni la vittoria significa molto, ma oggi dimostra quanto fosse importante avere un inverno forte, dato che la partenza delle ultime due stagioni sono stati entrambe difficile per noi. Così oggi è davvero incoraggiante. I ragazzi nel circuito e tutti gli uomini e le donne che stanno a Woking hanno fatto un lavoro incredibile per farci arrivare qui . All’inizio, volevo davvero andare via nei primi due giri, per evitare la minaccia del DRS, ma non è stato facile perché avevo proprio Lewis sulla mia coda, anche se la gara è andata liscia. La mia più grande preoccupazione è stata la Safety Car: avevo 10 secondi di vantaggio, che era abbastanza, ma la Safety Car ha annullato tutto. Dal momento che erano le 6:00 del pomeriggio, con il sole che va via, è stato molto difficile mantenere la temperatura degli pneumatici, soprattutto quando correvamo lentamente dietro la Safety Car. E’ stata una grande preoccupazione per me, ma ha funzionato bene alla fine. C’è una quantità enorme di cose positive da portare via da questo fine settimana: abbiamo una grande macchina e possiamo lottare per i campionati del mondo, questo è un inizio perfetto per la mia stagione e sono già impaziente per la Malesia

LEWIS HAMILTON –

Congratulazioni a Jenson e a tutta la squadra per il grande risultato di oggi. Mentre sono un pò deluso per non essere stato in grado di convertire la pole position in una vittoria, io non sono giù di morale – ci sono ancora un sacco di gare e molte altre opportunità per segnare punti. Ho faticato un po’ la fuori – non era la mia giornata, ma la cosa più importante è che abbiamo dimostrato oggi che abbiamo una macchina da corsa molto veloce. Questo è positivo per la squadra. Non sono sicuro di quello che è successo all’inizio, ma ho perso terreno e poi ho sofferto il degrado delle gomme alla fine del primo stint. Poi, alla fine della gara, non ero in grado di colmare il divario con Vettel. Lui era molto veloce sui rettilinei il che significava che era difficile passarlo, poi Mark mi ha messo sotto pressione. Mi limiterò a ri-concentrarmi ora e guardare alla prossima gara

MARTIN WHITMARSH –

Jenson era assolutamente immacolato oggi ed ha fatto una partenza brillante, passando Lewis che si era impantanato, ma dopo ha controllato la gara con autorità. Lewis ha guidato molto bene, ma purtroppo è stato privato del secondo posto quando la Safety Car è entrata in ritardo. Per il Vodafone McLaren Mercedes la doppietta era li, ma credo sia un segno molto buono quando ti senti un po’ deluso da un risultato così, quindi dovremo accontentarci. Non abbiamo mai sottovalutato la nostra opposizione e senza dubbio c’è una strada lunga e difficile davanti a noi da qui alla fine della stagione. Ma abbiamo iniziato bene e in pochi giorni andremo a Sepang, in Malesia , affamati nella ricerca di segnare una vittoria di ripetizione. Voglio ringraziare tutti non solo la Vodafone McLaren Mercedes, ma anche la Mercedes AMG HighPerformancePowertrains, per il loro sforzo fantastico nel corso delle ultime settimane e mesi. Abbiamo lavorato tutti sodo e oggi all’Albert Park di Melbourne tutto il lavoro duro ha pagato

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>