F1, McLaren ha un nuovo sistema per i pit-stop

di Sebastiano Cucè Commenta


Nel 2011 sono state Ferrari, Red Bull e Mercedes ad utilizzare i sistemi a luci durante i cambi gomme, ma durante la prima giornata della seconda ed ultima sessione di test a Barcellona, è stata la McLaren ad introdurre un sofisticato e complesso sistema composto da 28 Led. Questo non è stato progettato per fornire un servizio solo ed esclusivamente al pilota, infatti anche i meccanici del team inglese osservano una luce che permette di massimizzare i tempi.



ADDIO LOLLIPOP – Tra i top team la McLaren era rimasta l’unica ad utilizzare il sistema classico, ma con la necessità di guadagnare tempo durante le soste, gli inglesi hanno sentito l’esigenza di adottare un nuovo sistema che riducesse i tempi. L’anno scorso i meccanici più veloci sono stati i tedeschi della Mercedes.

ASPETTANDO LA LUCE – Hamilton e Button quando si fermeranno ai box dovranno osservare un semplice apparecchio con due led. Quando questo sarà verde essi potranno schiacciare l’acceleratore. Lo stesso vale per il meccanico di dietro e quello davanti. L’uomo che sta sul posteriore e che alza la macchina, avrà montato un piccolo led sull’attrezzo così da poter concentrare lo sguardo in un unico punto, in modo che quando tutti avranno cambiato le gomme egli potrà abbassare la macchina. Davanti il principio è lo stesso, solo che il meccanico e il capo meccanico devono osservare un quadrante generale posizionato in alto con 16 led. Solo quando ogni led sarà verde la macchina potrà essere rilasciata.

Ad attivare ogni led è ogni singolo meccanico attraverso un pulsante . Sicuramente con questo metodo si guadagna il tempo perso per alzare la mano e segnalare il buon esito di ogni singola operazione.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>