MINI Scooter E al Salone di Parigi 2010

di Riccardo Guerra 2

Passano pochi minuti, ed anche MINI diffonde le prime immagini ufficiali e le solenni informazioni in merito al due ruote con cui il costruttore automobilistico britannico vuole entrare nell’emisfero della guida su sella cittadina. Pare che Smart e MINI si siano accordati, in barba alla sana concorrenzialità di cui vive il mercato, per formare un cartello industriale e raggiungere più efficacemente il cuore degli “scooteristi”. Ma è solo una mia umile opinione. Certo è che i due procedono a braccetto nella medesima direzione: la mobilità elettrica. Anche per MINI Scooter E, la propulsione è elettrica.

Il motociclo-concept verrà presentato al Salone Internazionale dell’Automobile di Parigi, che si svolgerà dal 2 al 17 ottobre 2010. Sosterà, dunque, accanto alle bizzarre utilitarie della gamma del costruttore britannico. MINI Scooter E, a differenza del compagno tedesco Smart eScooter, guarda alla tradizione e possiede un denso e forte sapore di anzianità. Tradotto in soldoni, le forme, le linee, la disposizione degli elementi, tutto richiama due ruote d’altri tempi, da Dolce Vita & Co.

Il concetto MINI Scooter E viene declinato in tre differenti prodotti: Ego, con un unica seduta singola (in colorazione bicromatica bianca-blu), E (in colorazione bicromatica verde-blu) e la versione retro, decorata con la colorazione British Racing Green. Tutto ciò fa presupporre che, come accade per le autovetture della gamma MINI, anche per Scooter E venga proposto un fitto programma di personalizzazione. La linea dello scooter, ad ogni modo, richiama il linguaggio stilistico dell’utilitaria MINI, con il faro ovalizzato, di grandi dimensioni, e i due satelliti tondeggianti, risicati, laterali.

Il motore elettrico del nuovo MINI Scooter E viene montano sul mozzo posteriore ed è accoppiato al sistema di recupero e riconversione dell’energia in frenata, il KERS. L’autonomia di percorrenza, garantita da una batteria agli ioni di litio, è pari a circa cento chilometri e la velocità massima che si può raggiungere con il due ruote britannico è pari a 60 chilometri orari circa. La ricarica potrà avvenire attraverso il collegamento posto sul retro dello scooter MINI e, come per Smart eScooter, anche in questo caso l’utente potrà connettere il proprio smartphone.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>