Mitsubishi, auto low-cost dal 2010

di Andrea Guida Commenta

Da bravi appassionati di motori non vi sarete sicuramente lasciati sfuggire lo scossone dato al mercato mondiale dalla Nano di Tata, la macchina indiana che costa solo 2.500 dollari.

Sono infatti state molte le case automobilistiche di tutto il mondo ad annunciare, in modo più o meno immediato, di essere già al lavoro su modello a basso costo, da contrapporre proprio alla rivoluzionaria automobile indiana: da giganti come Toyota a General Motors, passando per Volkswagen, Nissan e Renault, le low-cost sembrano essere il nuovo “campo di battaglia” dove tutti vogliono arrivare primi, e stanno facendo salti mortali per farlo quanto prima possibile.


Non sorprende quindi più di tanto l’annuncio di Mitsubishi che, come le illustri rivali citate appena qualche rigo più sopra, ha deciso di produrre auto low-cost e metterle sul mercato a partire dal vicinissimo 2010.

Secondo voci di corridoio (che vanno di conseguenza prese come tali), questo nuovo modello di automobile a basso costo “made in Mitsubishi” dovrebbe essere basato sull’attuale mini-car Kei che molto bene sta facendo nel mercato giapponese dell’auto.

Che dire? La notizia, anche se non del tutto inaspettata, è un segno di come le cose nel mercato mondiale dell’automobile stiano cambiando, spinte dall’incredibile energia proveniente dall’Asia. Chi vincerà questa battaglia del low-cost lo scopriremo solo vivendo, intanto diteci voi su chi “scommettereste”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>